ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùEnergie rinnovabili

Enel verso costruzione mega fabbrica di pannelli solari in Usa

L’impianto dovrebbe inizialmente produrre almeno 3 GW e aumentare fino a 6 GW all’anno. Il costo dell’impianto, secondo il Wall Street Journal, potrebbe avvicinarsi o superare il miliardo di dollari.

2' di lettura

Il colosso italiano dell’energia Enel sta progettando la costruzione di un mega fabbrica per l’energia solare negli Stati Uniti. Enel North America (gruppo Enel), attraverso 3Sun Usa, intende costruire uno dei più grandi impianti di produzione di celle e moduli fotovoltaici bifacciali ad elevate prestazioni negli Stati Uniti, che inizialmente dovrebbe produrre almeno 3 GW e aumentare fino a 6 GW all’anno.

Wsj: costo di 1 miliardo di dollari

L’impianto proposto sarà tra i primi negli Stati Uniti a produrre moduli e celle fotovoltaiche, gli elementi chiave che compongono i pannelli solari, si legge nella nota diffusa da Enel North America. Il costo dell’impianto, secondo il Wall Street Journal, potrebbe avvicinarsi o superare il miliardo di dollari.

Loading...

Previsti fino 1.500 nuovi posti di lavoro

Si prevede che la struttura creerà fino a 1.500 nuovi posti di lavoro nel settore dell’energia pulita, sostenendo anche la creazione di una catena di approvvigionamento fotovoltaico nazionale per accelerare la crescita dell’energia generata dal sole negli Stati Uniti e aumentare la capacità di produzione nazionale di celle e pannelli solari del Paese.

Primo pannello disponibile sul mercato entro fine 2024

La costruzione della fabbrica dovrebbe iniziare nella prima metà del 2023 e si prevede che il primo pannello sarà prodotto e disponibile sul mercato entro la fine del 2024. La fabbrica americana sarà il secondo impianto di produzione di pannelli fotovoltaici di Enel a livello globale. La società aveva precedentemente annunciato l’espansione della sua 3Sun Gigafactory a Catania, in Sicilia, aumentando la sua capacità produttiva da 200 MW a 3 G.

Tra le location possibili la zona dei Grandi Laghi e il Texas

«Le economie di scala e le curve di apprendimento sono estremamente importanti in questo settore», ha affermato Giovanni Bertolino, responsabile Usa dell’unità di produzione di celle e pannelli di Enel sottolineando che il gigante italiano «ha bisogno di grandi volumi di produzione se vuole competere con i produttori cinesi che ora dominano il settore in termini di prezzo e qualità». Tra le location che Enel sta valutando per la costruzione del nuovo mega impianto ci sono la zona dei Grandi Laghi e il Texas.

Il ruolo dell’Inflation Reduction Act

Il piano del gigante italiano è l’ultimo di una serie di progetti lanciati dopo che l’amministrazione Biden ha approvato l’Inflation Reduction Act che offre generosi incentivi alle aziende che investono nell’energia green. Enel sfrutterà la competenza ed esperienza della gigafactory 3Sun a Catania, destinata a diventare la più grande fabbrica europea di produzione di moduli fotovoltaici bifacciali ad alte prestazioni.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti