AnalisiL'analisi si basa sulla cronaca che sfrutta l'esperienza e la competenza specifica dell'autore per spiegare i fatti, a volte interpretando e traendo conclusioni al servizio dei lettori. Può includere previsioni di possibili evoluzioni di eventi sulla base dell'esperienza.Scopri di piùenergia

Enel sale in Borsa dopo conti e taglio guidance in linea con attese

Utili e margini superano le previsioni di consensus, debito in peggioramento. La riduzione delle stime, dicono gli analisti, era già incorporata nei prezzi

di Chiara Di Cristofaro

default onloading pic
(ANSA)

Utili e margini superano le previsioni di consensus, debito in peggioramento. La riduzione delle stime, dicono gli analisti, era già incorporata nei prezzi


1' di lettura

Enel spicca a Piazza Affari in una giornata pesante per tutte le Borse europee, con le trimestrali sotto i riflettori. Enel, che ha diffuso i numeri a Borsa chiusa mercoledì 29 luglio e nella seduta di giovedì segna la performance migliore del listino milanese, con l'eurostoxx delle utility praticamente piatto. La trimestrale Enel ha "riportato il pieno effetto Covid, come atteso", scrivono gli analisti di Equita, riducendo anche la guidance. I numeri, però, sono sostanzialmente in linea con le attese e anche se la riduzione delle stime è negativa, è già scontata dal mercato, con il consensus già allineato alle nuove guidance.

Numeri migliori delle attese in termini di utili e margini

"Non ci aspettiamo significative ulteriori riduzioni - scrivono da Equita - anche considerando che lo scenario nel secondo semestre sta progressivamente migliorando e che le nuove guidance incudono l`attuale scenario valutario". Equita quindi conferma sostanzialmente le stime di utile 2020 e riduce la posizione finanziaria di gruppo di 1 mld di euro, per tener conto delle dinamiche di working capital. Equita ribadisce la "view positiva sul titolo" e aumenta il target del 5% a 8,5 euro per azione, con giudizio buy. I numeri del trimestre sono migliori delle attese in termini di ebitda e utili, inferiori sul debito: l'ebitda ordinario è stato di 8,79 mld (+0,4% su anno) mentre il consensus si aspettava solo 8,5 mld. Anche l'utile netto di 2,4 mld (+5,6%) ha superato le attese che erano di 2,2 mld. La pfn è negativa per 50,4 mld contro attese di 49,8 mld.

(Il Sole 24 ore Radiocor)

Riproduzione riservata ©
Per saperne di più

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti