utility

Enel, trimestre in crescita e obiettivi confermati

di Alessandra Capozzi

(ANSA )

2' di lettura

Ricavi e utile in crescita e conferma degli obiettivi per il 2017. Dopo il cda di ieri che ha approvato i risultati, Enel consegna al mercato una trimestrale che vede il risultato netto del gruppo in crescita del 4,7% a 983 milioni di euro e un utile netto ordinario a 943 milioni, in aumento del 18,6% grazie a minori oneri finanziari e il ridotto impatto delle partecipazioni di minoranza .

I ricavi sono pari a 19,36 miliardi (+8,4%), grazie alle vendite ai clienti finali e al trasporto di energia, ma anche per la svalutazione dell'euro nei confronti di gran parte delle valute dei Paesi in cui il gruppo opera. Scende invece l’ebitda, giù del 2,6% a 3,9 miliardi; un calo, spiega il gruppo elettrico, attribuibile

Loading...

principalmente alla riduzione dei margini in Iberia, prevalentemente nella generazione, e dagli effetti delle variazioni del perimetro di consolidamento, vale a dire, in particolare la perdita del controllo di Slovenske Elektrarne e il deconsolidamento di Egpna Renewable Energy Partners. E aumenta, nel trimestre, l'indebitamento finanziario netto che sale a 39,282 miliardi (37,553 mld a fine 2016, +4,6%), in aumento per effetto delle acquisizioni del periodo, nonchè del pagamento dell’acconto sul dividendo relativo all’esercizio 2016, i cui effetti sono parzialmente compensati dalla crescita dei flussi di cassa della gestione operativa (+12% rispetto al primo trimestre 2016).

I numeri consentono all’amministratore delegato, Francesco Starace di dirsi soddisfatto: «I risultati del primo trimestre del 2017 hanno registrato progressi significativi con un utile netto ordinario in aumento rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, nonostante un Ebitda in calo». E poter confermare gli obiettivi per l’anno. «L’andamento dei risultati del trimestre ci rende fiduciosi della efficacia delle azioni intraprese, in linea con la nostra strategia, la cui flessibilità intrinseca ci consente di adattarla alla complessità degli scenari in cui ci muoviamo e ci permetterà di continuare a creare valore per i nostri stakeholders. Continueremo ad impegnarci a fondo in questa direzione e confermiamo i nostri obiettivi di fine anno». Che, dal lato operativo, confermano l’accelerazione degli investimenti in digitalizzazione, con il proseguimento della campagna di installazione degli smart meter di seconda generazione in Italia e dell'installazione dei contatori elettronici nella Penisola Iberica e l'accelerazione dell'installazione della rete a fibra ottica con Open Fiber.

(Il Sole 24 Ore Radiocor Plus)

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti