ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di più#bollettefuoricontrollo

Energia, anche l’occhialeria made in Italy è a rischio: «Bloccata la nostra ripresa»

Il presidente di Anfao, che raccoglie 848 aziende per 18mila addetti: «Un settore d’eccellenza che ha già superato i valori pre-Covid, ma le nostre pmi potrebbero chiudere»

di Redazione Moda

2' di lettura

Non è fra i settori più energivori dell’industria italiana, ma anche l’occhialeria, fiore all’occhiello del made in Italy nel mondo, denuncia le gravi difficoltà causati dai costi dell’energia: per l'occhialeria questi si sono sempre attestati mediamente nei limiti del 5% del totale, si legge in una nota diffusa da Anfao, l’associazione di settore, ma gli attuali livelli dei prezzi stanno diventando di difficile gestione.

Il rincaro dei costi dell'energia e delle materie prime, che già nel 2021 si era ripercosso sui costi di produzione, a seguito della guerra in Ucraina ha imboccato un trend vertiginoso - si legge nella nota - che ha innescato una crisi globale che indubbiamente incide pesantemente sui bilanci delle imprese. Inoltre, il costo crescente dell’energia ha contribuito a portare l’inflazione ai suoi massimi storici da decenni riportando in primo piano anche seri problemi su redditi e potere d’acquisto delle famiglie.

Loading...

«Questa crisi che non è più solo energetica, ma è ormai globale, e che, nuovamente, ci ha fatto ripiombare nell'incertezza, sta mettendo a dura prova tutto il nostro settore - afferma il presidente di Anfao, Giovanni Vitaloni -. In particolare, è a rischio quella ripresa che con tanta fatica abbiamo riagganciato dopo due anni di pandemia».

L’Italia è il primo produttore e il primo esportatore in Europa di occhiali da sole e montature e il secondo al mondo, ma primo nel mondo per i prodotti di fascia alta. Grazie alla sua forte propensione internazionale, l’occhialeria italiana è stata tra i settori che meglio hanno saputo reagire nel 2021, riportando i suoi valori ai livelli pre-Covid (la produzione delle 848 aziende per 18mila addetti nel 2021 è stata di 4,17 miliardi di euro, in crescita del 4,5% rispetto al 2019 e del 35% rispetto al 2020). L’export di montature, occhiali da sole e lenti, che assorbono circa il 90% della produzione del settore, sono cresciute del 39,2% sul 2020 e del 3,4% rispetto al 2019, superando di poco i 4 miliardi di euro. L’occhialeria italiana ha portato nel mondo 105 milioni di paia di occhiali, in crescita dell’1,5% rispetto al 2019 pre-Covid.

L'aumento delle bollette e dei costi di gestione a livelli non più sostenibili, senza nuove e ulteriori misure di contrasto e sostegno, potrebbe mettere seriamente a rischio la prosecuzione dell'attività di tantissime imprese del settore nei prossimi mesi, soprattutto le piccole e medie imprese, meno strutturate e meno preparate ad assorbire nuovi rincari di materie prime, trasporti, logistica e imballaggi, solo per citare le voci più rilevanti.

«È chiaro come a medio-lungo termine servano interventi strutturali mirati a una maggiore autosufficienza energetica dell'Italia e dell'Europa e una revisione del meccanismo di definizione del prezzo del gas, – sostiene Vitaloni – . Tuttavia, nel brevissimo sono imprescindibili misure di sostegno contingenti che aiutino concretamente le imprese e le famiglie a far fronte a questa situazione. Il nostro appello alle istituzioni e al governo è quello di un intervento immediato perché ogni ritardo potrebbe mettere a repentaglio posti di lavoro e addirittura la prosecuzione dell'attività di diverse nostre pmi».


Riproduzione riservata ©

Consigli24: idee per lo shopping

Scopri tutte le offerte

Ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link, Il Sole 24 Ore riceve una commissione ma per l’utente non c’è alcuna variazione del prezzo finale e tutti i link all’acquisto sono accuratamente vagliati e rimandano a piattaforme sicure di acquisto online

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti