ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùEnergia

Eni reagisce bene ai conti, per analisti cifre superiori a stime

Ha chiuso il 2021 con un utile netto adjusted di 4,7 miliardi è il più alto dal 2012, per effetto della performance operativa, dei migliori risultati delle partecipazioni all’equity e per il sensibile recupero dello scenario upstream

di Eleonora Micheli

(REUTERS/Antonio Bronic)

2' di lettura

(Il Sole 24 Ore Radiocor) - Eni in rialzo a Piazza Affari, dove il titolo fa meglio del FTSE MIB, nel giorno della diffusione dei conti preliminari del 2021. L’azienda del cane a sei zampe ha chiuso il 2021 con un utile netto adjusted di 4,7 miliardi è il più alto dal 2012, per effetto della performance operativa, dei migliori risultati delle partecipazioni all’equity e per il sensibile recupero dello scenario upstream. L'utile netto è migliorato a 6,12 miliardi. Nel solo quarto trimestre l'utile netto adj si è attestato a 2,11 miliardi. E’ stata inoltre confermata la proposta di dividendo 2021 di 0,86 euro per azione, di cui 0,43 versati in sede di acconto a settembre 2021. Gli analisti di Equita hanno commentato che i conti sono risultati al di sopra delle attese e in particolare il segmento Natural Resources (E&P e GGP) insieme a quello Plenitude & Power sono i business che hanno sorpreso positivamente, mentre sono risultati peggiori delle attese i costi centrali e di consolidamento.

Nell’intero 2021 Eni ha vantato un free cash flow di 7,6 miliardi, coprendo ampiamente i dividendi e il buyback da 2,8 miliardi. Gli esperti di Equita consigliano di acquistare le azioni di Eni, per le quali calcolano un target di prezzo a 15,5 euro, sebbene sia già scattato a questo punto il conto alla rovescia per il 18 marzo, giorno in cui i vertici dell’azienda daranno indicazioni sulle prospettive future, in occasione del Capital Market Day. Anche gli analisti di Intesa Sanpaolo consigliano di accumulare le Eni (‘Add’), stimando un prezzo obiettivo a 14,5 euro. «I risultati sono molto buoni e migliori delle attese. Buy confermato», hanno commentato infine anche gli esperti di Banca Akros, fissando a 14,5 euro il target di prezzo.

Loading...
Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti