ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùOil

Eni in rialzo, gli analisti promuovono la nuova mossa di Descalzi

Il titolo del gruppo l’anno scorso ha guadagnato circa il 10%, nonostante la Borsa abbia perso oltre il 13%

di Eleonora Micheli

(Bloomberg)

2' di lettura

(Il Sole 24 Ore Radiocor) - Eni continua a correre a Piazza Affari, beneficiando del trend rialzista dell’intero comparto oil e in un FTSE MIB in aumento. Comparto che ha brillato nel 2022, a dispetto dei cali registrati dai principali indici mondiali. La stessa Eni l’anno scorso ha guadagnato circa il 10%, nonostante la Borsa abbia perso oltre il 13%.

A spingere i prezzi delle azioni del cane a sei zampe è sia il rialzo del valore del greggio (+0,3% a 80,53 dollari al barile il wti contratto di febbraio), sia la notizia che la società ha lanciato la business unit, Eni Sustainable Mobility che, insieme a Plenitude, rappresenterà la seconda leva strategica per la decarbonizzazione. Nel dettaglio la nuova società includerà le attività di bioraffinazione, biometano e la vendita di prodotti, servizi e soluzioni per la mobilità (Italia / estero), che la vedrà evolvere verso una società multiservice e multi-energy. L’amministratore delegato di Eni Sustainable Mobility è Stefano Ballista.

Loading...

Il gruppo aveva comunque già comunicato lo scorso marzo, in occasione della presentazione del piano industriale, la volontà di sviluppare il business per la mobilità sostenibile, indicando un target di ebitda superiore a 0,9 miliardi di euro entro il 2025. «Riteniamo che la creazione della business unit di mobilità sostenibile possa valorizzare gli investimenti in attività low carbon che invece sarebbero diluiti all’interno degli investimenti di una energy company», hanno commentato gli esperti di Equita, che hanno anche ricordato che circa il 25% degli investimenti annui del piano 2022-25 è destinato ad investimenti low carbon. Gli analisti hanno reiterato la raccomandazione di ‘Buy’ sulle azioni di Eni, indicando un target di prezzo a 19 euro. Consigliano l’acquisto delle azioni del gruppo petrolifero italiano anche gli esperti di Banca Akros, che calcolano un prezzo obiettivo a 18,5 euro. La costituzione di Eni Sustainable Mobility, per gli analisti, è un ulteriore passo in avanti nel percorso di transizione energetica. Infine hanno emesso un ‘Outperform’ con target a 16,5 euro gli esperti di Intermonte.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti