ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùPrevidenza

Enpaia investe nell’immobiliare: acquisito il 36% del Fondo Fleur di Generali

Dopo la torre Pwc a Citylife, nel portafoglio dell’Ente nazionale di previdenza agricola due edifici a Milano Fiori Nord affittati ad Accenture e Bnp Paribas

di Alessio Romeo

Enpaia, Diacetti: "Fase difficile, casse previdenza fondamentali"

2' di lettura

Continua il turn over degli investimenti immobiliari di Enpaia. L’Ente nazionale di previdenza agricola ha concluso un accordo per un investimento in due nuovi edifici ad Assago (Milano). L’operazione prevede la sottoscrizione da parte di Enpaia di una quota del 36%, accanto ad altri investitori istituzionali, di un fondo immobiliare, Fondo Fleur, istituito e gestito da Generali Real Estate, società di gestione del risparmio, con cui si consolida così una partnership già avviata.

L'operazione prevede l'acquisto di due nuovi edifici del valore di 188 milioni a Milano Fiori Nord affittati ad Accenture e Bnp Paribas. I due immobili, denominati U1 e U3, sono stati realizzati nel 2021 in linea con i più elevati standard in termini di sostenibilità, dotati di certificazione Leed Gold e Well Gold.
Gli asset, rispettivamente di 31mila e 11mila metri quadri, sono interamente locati con contratti di lungo termine e si trovano in un'area a sud di Milano a vocazione direzionale e residenziale, caratterizzata da ottimi collegamenti grazie alla presenza della metropolitana MM2 e di snodi autostradali.

Loading...

Il co-investimento si inserisce nell’ambito della consolidata collaborazione tra Enpaia e Generali Real Estate, che permette all'ente di previdenza di avere accesso a strategie di investimento differenziate e coerenti con il proprio profilo di rischio, indirizzate verso asset immobiliari di alta qualità e con particolare attenzione alla sostenibilità.

«Il turn over del portafoglio immobiliare di Enpaia — sottolinea il presidente dell'Ente Giorgio Piazza — procede, come già avvenuto con la Torre Pwc a Citylife, con il reimpiego graduale delle risorse rivenienti del piano di dismissioni, verso investimenti di nuova generazione dotati di moderni standard di costruzione e muniti di certificazioni Esg». Recentemente l’Ente ha acquisito anche una partecipazione del 4% in Masi Agricola, l’azienda simbolo dell’Amarone.


Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti