i conti del pallone

Entrate a picco per le big del calcio europeo: oltre un miliardo di euro in meno di ricavi

Secondo il rapporto Kpmg nella stagione 2019-2020 falcidiata dal Covid per i venti principali club calo complessivo dei ricavi operativi di oltre un miliardo di euro

Calcio, Gravina: "Pubblico negli stadi? Non c'e' una data"

Secondo il rapporto Kpmg nella stagione 2019-2020 falcidiata dal Covid per i venti principali club calo complessivo dei ricavi operativi di oltre un miliardo di euro


3' di lettura

Oltre un miliardo di euro in meno di ricavi operativi per 20 tra le principali squadre di calcio europee nella scorsa stagione, 2019-2020. E un peggioramento di 1,1 miliardi del risultato netto aggregato, che segna una perdita totale di un miliardo e 15 milioni.

È il primo calcolo basato su dati dei bilanci dei danni causati dal Covid-19 alle squadre di calcio professionistiche, basato su un campione di 20 club di nove campionati europei. L’ha fatto Kpmg Football Benchmark nel rapporto «The European Champions Report 2021», che viene anticipato dal Sole 24 Ore.

Loading...

I ricavi operativi (escluse le plusvalenze nel calciomercato) sono diminuiti da 7,303 miliardi a 6,289 miliardi di euro, ovvero un miliardo e 15 milioni in meno (-13,9%). Il risultato netto aggregato, calcolato per 19 squadre - perché del Liverpool, che ha vinto la Premier League dopo 30 anni, si conoscono solo i ricavi - indica una perdita netta di 1,015 miliardi rispetto a un utile netto di 90,7 milioni della stagione precedente. Ulteriori danni possono derivare dalla svalutazione delle rose calciatori, perché i club hanno meno soldi e sul calciomercato ci sono meno affari. L’utile più alto è del Benfica, 41,7 milioni di euro, 12,3 milioni in più dell’anno precedente.

LA PARTITA DEI BILANCI
Loading...

Il rapporto di Kpmg analizza i risultati economico-finanziari nell’esercizio al 30 giugno 2020 delle squadre vincitrici dei sei campionati più importanti. Il Bayern Monaco in Germania, vincitore anche della Champions League, è la squadra campione con il miglior risultato (5,9 milioni di utile netto) e con la minor diminuzione dei ricavi (-3%). Il Real Madrid è la squadra tra i campioni con i ricavi più alti (681,2 milioni, -8%), benché superata in Spagna dal Barcellona con 708 milioni. Il Liverpool ha il valore più alto della rosa al primo gennaio 2021 (1.094,3 milioni, -5% rispetto all’anno precedente).

Il Paris Saint-Germain ha il peggior risultato tra i club campioni, una perdita netta di 125,8 milioni. Il Porto nella Primeira Liga lusitana ha visto dimezzare il fatturato a 87,3 milioni. La sua prossima avversaria negli ottavi di Champions League, la Juventus, al nono successo consecutivo in Serie A, ha subìto un calo dei ricavi operativi del 13% a 401,4 milioni e ha più che raddoppiato la perdita netta a 89,7 milioni (50 milioni in più dell’anno precedente). La Juventus è la squadra con il maggior aumento dei follower sui social media, in totale 105,8 milioni (+20%) all’inizio di quest’anno, ed è seconda dietro il Real Madrid con 255,8 milioni (+7%).

Una stagione messa a dura prova

È stata una stagione falcidiata dalle interruzioni dei campionati per il coronavirus: molte gare sono state rimandate oltre il 30 giugno. In Olanda il campionato non è neppure stato concluso e non è stato assegnato il titolo, mentre non sono disponibili i dati della squadra che ha vinto in Turchia, il Basaksehir. Per questo il rapporto include solo sei squadre campioni anziché otto.

I dati presi in considerazione sono quelli pubblicati dalle società o comunicati a Kpmg dal management. Il rapporto fa notare che ci possono essere discrepanze nei criteri contabili applicati. Non si conoscono nei dettagli come tutte le società hanno trattato i ricavi e i costi delle partite giocate dopo il 30 giugno. Molte società non li hanno inseriti nei bilanci al 30 giugno. Alcune invece li hanno inclusi, per esempio il Siviglia, che ha 146,6 milioni di ricavi (+6,3%) e un piccolo utile netto, 1,2 milioni, dimezzato rispetto all’anno precedente.

«Tutte le sei squadre analizzate nel nostro rapporto hanno avuto un calo nei ricavi operativi», sottolinea Andrea Sartori, partner di Kpmg e «Global Head of sports», riferendosi ai sei campioni nazionali. «Juventus, Psg e Porto hanno registrato una caduta a due cifre rispetto all’anno precedente, mentre Bayern, Liverpool e Real Madrid hanno cali più contenuti, principalmente per la loro capacità di aumentare i ricavi commerciali».

Tra i campioni solo Bayern e Real Madrid hanno un utile netto di bilancio, modesto, 5,9 milioni, i bavaresi e 0,3 milioni i galattici. Nella stagione precedente l’utile più alto l’aveva l’Ajax, campione d’Olanda, con 51,7 milioni. Il club olandese è in attivo anche nell’ultima stagione, a 20,4 milioni.

Tra le squadre italiane Kpmg sottolinea le perdite elevatissime di As Roma e Ac Milan, al momento le più alte in Europa. La Magica ha avuto una perdita netta di 204 milioni, la seconda più alta nella storia della Serie A. Il Milan è in rosso per 194,6 milioni.

I NUMERI DEI CAMPIONI
Loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti