startup

Epicode chiude un primo aumento di capitale

di R.Fi.

default onloading pic

1' di lettura

Epicode chiude un aumento di capitale da 1 milione. L’operazione vede il coinvolgimento di business angel, esperti dell’ecosistema digitale italiano e venture capital italiano come Claudio Vergini, Alessio Cavone e Andrea Rota ed è sostenuta da una trentina di finanziatori del panorama industriale italiano, tra cui Matteo de Brabant (founder e presidente di Jakala), Francesco Beraldi (founder di Alkemy e o2e), la B Holding di Fabio Cannavale (founder di Lastminute.com), Matteo Lunelli (presidente delle Cantine Ferrari e di Altagamma), Guglielmo Notarbartolo di Villarosa (famiglia Marzotto), Diego Pisa (ceo di Teleperformance Italy Group) e Lorenzo Lamberti Sagliano (investor e co-founder di Mamacrowd).

«Nell'attuale contesto di crisi pandemica è diventato ancora più evidente come il digitale per le aziende sia un asset di business (non un semplice canale di vendita) e quanto la digital transformation non sia più un'opzione ma una necessità”, spiega Claudio Vaccaro, presidente di Epicode, “In quest'ottica, internalizzare le competenze tecniche o ridisegnare il profilo dei dipendenti, anche grazie agli incentivi per la formazione disponibili, è un'opportunità storica da cogliere. Epicode vuole supportare le aziende in questo processo di acquisizione e trasformazione dei talenti IT, grazie al proprio modello unico sul mercato».

Loading...

La società opera nell’ambito della formazione online in tema di coding, dedicata sia ai giovani sia alle aziende.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti