ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùstartup

Epicura lancia un secondo round da 800mila euro

di Monica D'Ascenzo


default onloading pic

3' di lettura

Nuovo round da 800mila euro per EpiCura, la startup del digital health che semplifica l’accesso ai servizi sanitari e socio assistenziali. Dell’ammontare, ad oggi sono stati già sottoscritti 450mila euro da parte di Club degli Investitori, LVenture Group, Club Acceleratori e Boost Heroes. Tra i principali investitori anche Enrico Castellani, che aveva partecipato al precedente round seed del 2017. I nuovi capitali saranno usati dalla startup torinese per ampliare la gamma di servizi offert e completare lo sviluppo della piattaforma tecnologica ed estenderà il servizio in altre città italiane.

L’operazione di aumento di capitale avverrà attraverso la piattaforma italiana Mamacrowd, che darà la possibilità anche ai privati di diventare soci a partire da un investimento minimo di 500 euro. «Per la prima volta, il Club degli Investitori ha scelto di investire attraverso un portale di crowdfunding – dichiara Giancarlo Rocchietti, presidente del Club degli Investitori – L’healthcare è un’eccellenza del made in Italy e sia i fondi di venture capital sia gli investitori privati stanno dimostrando di credere in questo settore in forte crescita».

Avviato nel 2017, il servizio di EpiCura è attivo oggi in 9 città italiane (Torino, Milano, Roma, Bologna, Firenze, Brescia, Genova, Catania e Napoli) ed ha già servito oltre 1.200 pazienti, erogando 6mila interventi grazie gli oltre 600 professionisti iscritti alla piattaforma. In poco più di 18 mesi ha generato prenotazioni per oltre 200mila con volumi che da gennaio 2018 i volumi crescono del 30% al mesi.

«Stiamo innovando un settore che sta incontrando grandi difficoltà e vogliamo farlo costruendo un servizio basato sulla fiducia con i pazienti, sull’assistenza e sulla tempestività di intervento. Caratteristiche prioritarie per le persone che hanno questo genere di necessità. Crediamo che l'arma vincente sia l'unione tra un servizio tradizionale, a contatto con il paziente, e le enormi potenzialità del digitale, che permettono di automatizzare i processi e di costruire una struttura scalabile. Un grazie particolare va a Stefano Peroncini, nostro advisor per il fundraising che ci ha seguito durante questo impegnativo percorso» commenta Alessandro Ambrosio, co-founder e ceo di EpiCura.

Come funziona Epicura

Grazie a un modello di prenotazione inverso, i pazienti non devono far altro che comunicare il servizio richiesto, il luogo, il giorno e la fascia oraria preferita; EpiCura troverà un professionista disponibile a prendere in carico la richiesta. Il servizio è attivo 7 giorni su 7 ed è prenotabile online 24 ore su 24 oppure telefonicamente, chiamando la centrale operativa che risponde 7 giorni su 7, dalle 8 alle 21. Tutte le prestazioni sono garantite entro 24/48 ore massimo, molto spesso anche in giornata. Oltre agli evidenti vantaggi legati alla prenotazione e alle tempistiche di intervento, i prezzi sono accessibili e tutte le prestazioni vengono regolarmente fatturate. La documentazione rilasciata dalla società permette di detrarre la spesa medica dalla dichiarazione dei redditi o utilizzare la fattura per rimborsi assicurativi. I servizi oggi presenti sono Fisioterapia, Infermieristica, Assistenza domiciliare diurna e notturna e Osteopatia. Tutte le prestazioni sono protette da assicurazione e svolte da personale certificato.

Sul fronte dell’ampliamento dei servizi, nei prossimi mesi EpiCura prevede di aggiungere la possibilità di prenotare visite mediche specialistiche e prestazioni assistenziali di lunga durata (pediatri, geriatri, fisiatri, psicologi, veterinari e badanti), andando così a completare la gamma di servizi dedicati alla famiglia. EpiCura, sta inoltre lanciando un'offerta dedicata a farmacie, negozi di orto-sanità e palestre per permettere la prenotazione degli interventi in punti strategici sul territorio.

Riproduzione riservata ©
  • default onloading pic

    Monica D’Ascenzoredattrice

    Luogo: Milano

    Lingue parlate: Italiano, inglese

    Argomenti: Finanza, startup, diversity

    Premi: Premio dell'Associazione per lo Sviluppo economico per il libro "Donne sull'orlo della crisi economica"

Per saperne di più

loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti