AnalisiL'analisi si basa sulla cronaca che sfrutta l'esperienza e la competenza specifica dell'autore per spiegare i fatti, a volte interpretando e traendo conclusioni al servizio dei lettori. Può includere previsioni di possibili evoluzioni di eventi sulla base dell'esperienza.Scopri di piùe-commerce

ePrice pesante in Borsa dopo rinvio ok a conti e piano aggiornato

Il Cda della piattaforma di e-commerce ha rinviato al 30 settembre l'approvazione dei conti e dell'aggiornamento del piano industriale, in attesa dell'esito delle trattative avviate con un investment manager per un'operazione di finanziamento e ricapitalizzazione<a uuid="" channel="" url="https://www.ilsole24ore.com/art/eprice-nuovo-piano-arrivo-torna-l-ipotesi-aumento-capitale-ACU64Ld?fromSearch" target=""/>

di Stefania Arcudi

default onloading pic

2' di lettura

Seduta in tono minore per ePrice, che è arrivato a cedere anche più del 2% a Piazza Affari, facendo nettamente peggio della Borsa milanese, dopo che il Cda della piattaforma nazionale di e-commerce quotata sul segmento Star di Borsa Italiana ha rinviato al 30 settembre l'approvazione dei conti del primo semestre e dell'aggiornamento al ribasso del piano industriale quinquennale, in attesa dell'esito delle trattative avviate con un investment manager per un'operazione di finanziamento e ricapitalizzazione della società.

La società ha chiuso i sei mesi al 30 giugno con ricavi per 63 milioni di euro (-15,8% rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso), un Ebitda di -4,972 milioni contro i -2,61 milioni precedenti e un risultato netto in perdita di 23,8 milioni, contro il rosso da 5,8 milioni del primo semestre 2018, complice il consolidamento della partecipazione Installo. Il margine lordo è migliorato di 170 punti base dal 16,4% al 18,1% dei ricavi. La società ha fatto sapere che dopo la chiusura del primo trimestre 2019 sono stati raggiunti risultati in miglioramento rispetto ai mesi precedenti.: in luglio si è visto un andamento migliorativo rispetto a maggio e giugno. Il Cda, inoltre, ha preso atto delle linee guida aggiornate al ribasso del piano industriale al 2024 e ne ha rinviato l'approvazione (in particolare, la società ha confermato che lo scostamento verso i target annunciati a marzo 2019 e gli eventi avvenuti nel corso del secondo trimestre, proiettati sui risultati complessivi dell'esercizio, non consentiranno il raggiungimento dell'obiettivo di una crescita high single digit del Gmv e dei ricavi, né dell'obiettivo di un Ebitda intorno al break-even, come comunicato l'1 agosto).

(Il Sole 24 Ore Radiocor)

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...