Residenziale

EQT acquista Idealista per crescere nel real estate

di Paola Dezza

default onloading pic


1' di lettura

Il fondo EQT IX ha siglato un accordo per acquisire il portale immobiliare idealista a un prezzo di 1,3 miliardi di euro. A vendere Apax Partners e il management. Il management reinvestirà in misura rilevante nella società, mentre EQT IX avrà una partecipazione di maggioranza. EQT è un investitore globale che opera in diverse aree con circa 40 miliardi di euro di patrimonio gestito attraverso 19 fondi. I fondi EQT hanno in portafoglio partecipazioni in aziende europee, del continente Asia-Pacifico e del Nord America con un fatturato totale di oltre 27 miliardi di euro.
Anche dopo la finalizzazione dell'operazione il management team di idealista, compreso il fondatore e amministratore delegato, Jesús Encinar, rimarrà alla guida della Società.
Fondata nel 2000 e con sede a Madrid, in Spagna, idealista supporta circa 40.000 agenti immobiliari e conta 38 milioni di visitatori unici mensili in Europa meridionale attraverso un marketplace di annunci on line per acquirenti e venditori d'immobili. Di rilievo la presenza in Italia e Francia.
Bert Janssens, Partner e Global Co-Head TMT di EQT Partners e consulente per gli investimenti di EQT IX ha dichiarato: “idealista rappresenta un investimento strategico in uno dei principali settori di EQT. Questa operazione è in linea con l'obiettivo di EQT d'investire in aziende ad alta crescita”.
Si prevede che l'operazione venga perfezionata nel dicembre 2020. Nell'operazione EQT è stata assistita da Allen & Overy per la consulente legale, PwC per la consulenza nella financial & due diligence e Freshfields per la consulenza fiscale, mentre Evercore ha svolto il ruolo di consulente finanziario per idealista.

Brand connect

Loading...

Newsletter RealEstate+

La newsletter premium dedicata al mondo del mercato immobiliare con inchieste esclusive, notizie, analisi ed approfondimenti

Abbonati