abitare

Equity crowdfunding per l’housing sociale sostenibile

Sulla piattaforma Lita la campagna della startup che punta alla rigenerazione urbana partendo da Torino . E per i piccoli investitori prevede il diritto di recesso

di A. Mac,

default onloading pic
(mauritius images / AGF)

Sulla piattaforma Lita la campagna della startup che punta alla rigenerazione urbana partendo da Torino . E per i piccoli investitori prevede il diritto di recesso


2' di lettura

Homes4All lancia una campagna di equity crowdfunding su Lita Italia per raccogliere fino a 300mila euro.La startup innovativa e società benefit sostiene l'housing sociale che promuove la rigenerazione urbana tramite l'intervento di privati in rete fra loro. La società nasce a Torino dall'unione di più competenze nel campo della consulenza imprenditoriale, degli investimenti immobiliari e del Social Housing. Si pone l'obiettivo di risolvere il problema dell'emergenza abitativa in tutta Italia, iniziando proprio dal capoluogo piemontese, dove il numero degli sfratti è più alto della media nazionale.

Il crowdfunding immobiliare sta vivendo una crescita a livello internazionale e, con particolare riferimento al territorio italiano, sono molte le piattaforme che offrono opportunità di investimento nel settore real estate.

Loading...

La particolarità della campagna di Homes4all risiede nella tripla opportunità offerta agli investitori:«Non solo con Homes4All si investe in una startup innovativa a impatto sociale, ma si partecipa anche a un investimento immobiliare a partire da cifre molto ridotte. Proprio per incentivare i piccoli investitori crowd a contribuire con noi alla riqualificazione urbana di Torino prima e di altri contesti nazionali a partire dal 2022, abbiamo deciso di offrire loro un altro buon motivo per diventare soci di Homes4All» ha dichiarato Federico Disegni, Direttore Generale di Homes4All.

Diritto di recesso

«Rispondendo all'esigenza di creare un'estesa rete di investitori immobiliari con a cuore l'impatto sociale, Homes4All ha deciso di adottare uno speciale diritto di recesso a vantaggio degli investitori di piccolo taglio (con investimenti inferiori ai 10 mila euro – Categoria D). Infatti, alla data di scadenza della qualifica di startup innovativa della società (a dicembre 2024), i soci di Categoria D potranno scegliere se rimanere in Homes4All o recedere attraverso una semplice richiesta scritta alla società ed ottenere così il rimborso della quota societaria sulla base dell'effettivo valore di mercato. Tenendo conto del diritto di co-vendita incaso di cambio di controllo (tag along), degli incentivi fiscali riconosciuti dalla legge elevati al 50% fino a fine anno (la campagna si concluderà il 15/12/2020) e dello speciale diritto di recesso a limitare l'illiquidità dello strumento, riteniamo che queste quote D offrano una delle più interessanti opportunità nel panorama dell'equity crowdfunding italiano immobiliare, sicuramente l'unica de dedicata al Social Housing e alla rigenerazione urbana». Gli investitori che, invece, sceglieranno le quote di Categoria B o C «potranno ricevere, tra gli altri vantaggi,segnalazioni periodiche di nuove opportunità di investimento immobiliari ad alto rendimento, con l’ulteriore precisazione che per i soli soci di Categoria B (ossia con investimenti superiori ai 50 mila euro) abbiamo previsto anche una liquidation preference», conclude Federico Disegni.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti