Riconoscimento

Erasmus+, a quattro scuole italiane il Premio europeo per l’insegnamento innovativo

Annunciati dalla Commissione europea gli European Teaching Award, il prossimo 20 ottobre la cerimonia ufficiale di premiazione (online).

di Redazione Scuola

(Ansa)

3' di lettura

La Commissione europea ha annunciato gli istituti scolastici vincitori del nuovo Premio europeo per l'insegnamento innovativo Eita - European Innovative Teaching Award. Il riconoscimento è andato alle scuole dei Paesi aderenti al Programma Erasmus+ che, tra il 2014 e il 2020, hanno fatto dei loro progetti la chiave per innovare l'insegnamento e l'apprendimento, in presenza e con supporti digitali. Il lancio della nuova iniziativa e una prima presentazione degli istituti vincitori è avvenuta giovedì 16 settembre, in un evento online a cui hanno partecipato Mariya Gabriel, commissaria europea per l'innovazione, la ricerca, la cultura, l'istruzione e la gioventù e Simona Kustec, ministra dell'Istruzione, della Scienza e dello Sport, in Slovenia.

Il premio

Il premio celebra i risultati raggiunti dagli insegnanti e dalle scuole che utilizzano pratiche di insegnamento e apprendimento innovative in partnership europee; mira a dare maggiore visibilità al loro lavoro e a promuovere l'apprendimento reciproco tra insegnanti e personale scolastico. Inoltre, il riconoscimento evidenzia il valore del Programma Erasmus+ per la collaborazione degli insegnanti in Europa.

Loading...

La selezione

Ogni paese aderente al Programma ha selezionato quattro progetti Erasmus+. In Italia l'Agenzia nazionale Erasmus+ Indire ha individuato le attività migliori realizzate dagli istituti scolastici nell'ambito dell'Azione chiave 1 per la mobilità e Azione chiave 2 per la cooperazione in progetti. Le scuole selezionate rappresentano tutti i livelli scolastici: educazione e cura della prima infanzia; istruzione primaria; istruzione secondaria di I grado e di II grado con percorsi generali; istruzione secondaria di II grado con percorsi professionali (istituti tecnici/professionali). Nella fase di selezione dei progetti l'Agenzia ha tenuto conto di una serie di indicatori di qualità inerenti le metodologie, gli ambienti di apprendimento (incluso il digital learning), e l'impatto sui processi di apprendimento e insegnamento nella scuola.

Le scuole italiane e docenti premiati

Il riconoscimento Eita 2021 per il livello tecnico professionale va all'istituto scolastico “G. Galilei” di Treviso e all'insegnante Iola Da Monte, referente per il progetto Erasmus+ Young European generation towards a connected world with the use of domotics in housing renovation. L'Istituto ha realizzato in partnership con una scuola francese un progetto sull'uso delle nuove tecnologie a supporto di un'ampia gamma di disabilità, per affrontare l'inclusione in diversi contesti. Il progetto Natura, Innovazione e Ict dell'istituto comprensivo di Bobbio Capoluogo, Piacenza è stato selezionato per il livello educazione e cura della prima infanzia e istruzione primaria. L'insegnante coordinatrice, Vittoria Volterrani con i colleghi e gli alunni della scuola ha lavorato sul tema dell'ambiente, utilizzando l'apprendimento digitale e le nuove tecnologie. La scuola di Piacenza ha realizzato il progetto Erasmus+ con istituti partner di Spagna, Regno Unito, Belgio, Finlandia, Norvegia, Islanda e Repubblica Ceca. All'istituto statale di istruzione secondaria superiore Federico Enriques, di Castelfiorentino, Firenze va il premio per il progetto E-Learning from Nature relativo al livello istruzione secondaria generale. L'insegnante coordinatore Andrea Conforti ha lavorato in partenariato con scuole in Irlanda, Belgio, Grecia, Lituania, Portogallo e Romania per promuovere la conoscenza delle materie scientifiche, con un approccio didattico multidisciplinare, che ha portato gli studenti a costruire il loro personale processo di apprendimento delle scienze a partire dall'osservazione del mondo reale.Il progetto Better teachers for better students' language skills dell'Istituto comprensivo G. Barone, di Baranello, Campobasso è stato selezionato nell'ambito dei progetti per la mobilità Erasmus+ per la formazione degli insegnanti. Un gruppo di docenti della scuola e l'insegnante referente, Carmela Pietrangelo, hanno frequentato nel Regno Unito corsi sulle metodologie Clil (Content and language integrated learning) per introdurre nuove strategie didattiche da utilizzare nella scuola materna e nella scuola primaria. Il prossimo 20 ottobre è in programma una Cerimonia europea per la consegna dei premi, che si terrà sotto forma di evento online e aperto a tutti.

Scuola, tutti gli approfondimenti

La newsletter di Scuola+

Professionisti, dirigenti, docenti e non docenti, amministratori pubblici, operatori ma anche studenti e le loro famiglie possono informarsi attraverso Scuola+, la newsletter settimanale de Il Sole 24 Ore che mette al centro del sistema d'istruzione i suoi reali fruitori. La ricevi, ogni lunedì nel tuo inbox. Ecco come abbonarsi

Le guide e i data base

Come scegliere l’Università e i master? Ecco le guide a disposizione degli abbonati a Scuola+ o a 24+. Qui la guida all’università con le lauree del futuro e il database con tutti i corsi di laura

Lo speciale ITS

Il viaggio del Sole 24 Ore negli Its per scoprire come intrecciare al meglio la formazione con le opportunità di lavoro nei distretti produttivi delle eccellenze del made in Italy. Tutti i servizi

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter Scuola+

La newsletter premium dedicata al mondo della scuola con approfondimenti normativi, analisi e guide operative

Abbonati