profumi

Ermenegildo Zegna investe in creatività e lancia cinque fragranze

di Annalisa Betti


default onloading pic

3' di lettura

Ermenegildo Zegna e The Estée Lauder Companies hanno appena presentato la nuova collezione Essenze Eau de Parfum in occasione del Salone del Mobile, celebrando il lancio con un'istallazione interattiva e personalizzata di fragranze da vivere tramite un'esperienza immersiva e multisensoriale, ideata e realizzata da Zegna e The Estée Lauder Companies con la collaborazione di T H E U N S E E N, azienda inglese nota per la sua ricerca particolare nell'uso dei materiali.

La collezione Ermenegildo Zegna Essenze Eau De Parfum propone cinque fragranze, ognuna delle quali esalta un particolare ingrediente che si intreccia con le note del Bergamotto coltivato in esclusiva per Zegna in un podere della Calabria. La collezione di profumi è composta dal luminoso Mediterranean Neroli, Indonesian Oud, decisamente orientale e materico; Madras Cardamom, il più gourmand (nonché il preferito di Alessandro Sartori), Florentine Iris, il più adatto ad essere preso in prestito dalle donne, e Italian Bergamot, il più emblematico.

«Essenze Eau de Parfum è un nuovo guardaroba ultra-luxe di cinque profumazioni dove la qualità eccezionale di ingredienti raffinati si fonde con la peculiarità inconfondibile del design italiano - ha dichiarato Alessandro Sartori, direttore artistico di Ermenegildo Zegna -. La collezione è il complemento ideale per ogni occasione poiché accentua lo stile di vita dinamico e l'informalità elegante dell'uomo Zegna. Il profumo è una dimensione che ci completa e rappresenta la nostra identità, perciò il mondo delle fragranze è una parte importante della nostra proposta e credo che questo lancio aiuti Zegna a rafforzare la propria identità come marchio lifestyle di lusso».

Alessandro Sartori con Patrice Béliard (Foto di: Andrea Pisapia Spazio Orti 14)

A proposito di lusso: in quali modi si esprime la creatività nel contesto in cui eccelle Zegna? In cosa consiste essere creativi oggi? «Per me consiste soprattutto nella visione di strade e soluzioni nuove che possano rappresentare al meglio le persone che appartengono alla nostra dimensione - risponde Sartori -. Il consumatore evolve e questo implica un costante aggiornamento anche per noi, un confronto continuo che, creativamente, è molto stimolante. Ad esempio, sappiamo che non sarebbe etico rifare completamente il proprio guardaroba, è al contrario giusto tenere pochi capi che ci definiscano, che siano i nostri pilastri, e aggiornarli scegliendo invece nuovi accessori, ogni stagione. Possiamo dunque dire che creatività ed eleganza siano, in questo caso, totalmente sinonimi».

Tra i progetti futuri «Investire, anche in creatività, soprattutto nella comunicazione» aggiunge. In effetti, per girare i tre corti della campagna Defining Moments è stato chiamato Luca Guadagnino, «una persona speciale, un amico», che ha saputo rendere protagonisti i diversi punti di forza del marchio Ermenegildo Zegna: lusso, comfort e versatilità.

    La collaborazione con T H E U N S E E N: le “cabine esperienziali”
    Frutto della ricerca di T H E U N S E E N, le particolari cabine – cinque, una per ogni profumo – installate all'interno dell'Ermenegildo Zegna Global Store di Milano propongono inedite modalità di visualizzazione dei profumi, grazie ad un uso creativo del colore come strumento per ascoltare le emozioni suscitate dalla fragranza. Si entra infatti annusando una mouillette impregnata, indossando una cuffia con la musica associata a quella particolare fragranza, e si viene avvolti da fasci di luce colorata scelti proprio per favorire la sintonia emotiva con le note olfattive.

    «La collaborazione con Ermenegildo Zegna concretizza uno scenario non convenzionale, futuristico e sovversivo rispetto alla descrizione tradizionale delle fragranze ed è segno di una nuova prospettiva, è una grande opportunità che spiana la strada a raccontarle mediante nuove formule interpretative» - ha commentato Lauren Bowker, ”alchimista dei materiali” e co-fondatrice di T H E U N S E E N.

    T H E U N S E E N ha infatti ricercato la possibilità di utilizzare il profumo come un vero e proprio materiale, dove anche la luce gioca un ruolo chiave, anche per rendere omaggio all'edizione 2019 di Euroluce (Salone internazionale dell'illuminazione) che quest'anno celebra il suo 30esimo anniversario.

    Newsletter

    Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

    Iscriviti