ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùfarmaceutica & mercati

Esordio col botto in Borsa per Labomar su Aim: «Risorse andranno per M&A e ricerca»

L’azienda specializzata nel campo di integratori alimentari, dispositivi medici, cosmetici in fase di collocamento ha raccolto 29,9 milioni di euro. «Lusingati dalla risposta del mercato»

di Enrico Miele

2' di lettura

Esordio da incorniciare sull’Aim Italia per la società Labomar che al suo debutto in Borsa guadagna oltre il 20% ed è il titolo migliore di tutta Piazza Affari. L’azienda specializzata nel campo di integratori alimentari, dispositivi medici, cosmetici (rientranti nel più ampio settore della nutraceutica) in fase di collocamento ha raccolto 29,9 milioni di euro, di cui 3,9 milioni di euro in vendita riservati all’esercizio dell’opzione “greenshoe”. Il flottante al momento dell’ammissione è del 19,86%, assumendo l’integrale esercizio dell’opzione greenshoe e la capitalizzazione iniziale è pari a circa 110,9 milioni di euro.

«Obiettivo crescita per linee interne ed esterne»

«Siamo molto orgogliosi di avere raggiunto questo traguardo e della lusinghiera risposta del mercato – commenta Walter Bertin, fondatore e amministratore delegato di Labomar – è un riconoscimento al lavoro fatto in oltre 22 anni di storia, alla qualità della nostra azienda e del nostro business model». La quotazione, prosegue, «ci consentirà di sostenere le strategie di crescita dei prossimi anni, per linee interne ed esterne, e di aumentare il nostro impegno nelle attività di R&D».

Loading...

In 2019 ricavi a 56,6 mln, utile adjusted 5,7 mln

Labomar ha chiuso il 2019 con ricavi pro-forma di 56,6 milioni di euro (43,5 milioni di euro nel 2018), un EBITDA pro-forma adjusted di 12,2 milioni di euro (9 milioni di euro nel 2018), un EBIT pro-forma adjusted di 8,3 milioni di euro (6,2 milioni di euro nel 2018) e un utile netto pro-forma adjusted di 5,7 milioni di euro (4,3 milioni nel 2018). I conti 2019 tengono conto dell’acquisizione della società Canadese ImportFab, chiusa nel mese di ottobre dello scorso anno. Nei primi 6 mesi del 2020, Labomar ha registrato ricavi pari a 33,0 milioni di euro e un EBITDA consolidato pari a 7,8 milioni di euro.

(Il Sole 24 Ore - Radiocor)

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti