operazioni

Espansione a Sud-Ovest con l’acquisizione del 45% di Asm

Nelle scorse settimane A2A è sbarcata in Lomellina: Asm conta 40mila clienti


2' di lettura

Comprando da Libera Energia il 45% di Asm Energia, A2A è sbarcata nelle scorse settimane anche nella parte lombarda della Lomellina, uno spicchio di territorio in cui la multiutility non era ancora presente. Asm è una realtà che può contare su un portafoglio di oltre 40mila clienti, di cui circa 30mila gas, situati principalmente nei comuni di Vigevano e Mortara (in provincia di Pavia) per circa 80 Mm3 di gas e 40 Gwh di energia elettrica.

Una volta definito il riassetto, A2A Energia e Asm Vigevano e Lomellina (socio di maggioranza di Asm Energia) definiranno nuovi patti parasociali con l’obiettivo di accelerare lo sviluppo dell'azienda e il consolidamento dei margini da parte di A2A. Di che numeri stiamo parlando? Asm Energia ha chiuso il 2018 con un Ebitda di 2,4 milioni, ricavi a un soffio da quota 40 milioni, un utile operativo di 1,14 milioni e una posizione finanziaria netta negativa per 6,65 milioni di euro. Insomma, un’operazione dalle dimensioni limitate, che tuttavia – ha sottolineato A2A – presenta due aspetti cruciali: il portafoglio clienti di Asm Energia è sinergico con le aree di sviluppo del gruppo controllato dai Comuni di Milano e di Brescia e la stessa Asm «ha una forte presenza e radicamento sul tessuto locale».

Più rilevanti, invece, sono le dimensioni di Asm Vigevano e Lomellina, che fa riferimento al Comune di Vigevano come socio di controllo, con cui A2A metterà a punto accordi parasociali: in futuro si possono così immaginare ulteriori forme di partnership.

Il gruppo è attivo anche nel ciclo integrato dei rifiuti, nel gas e nell’idrico, e a fine 2018 vantava ricavi per 57,8 milioni e un margine operativo lordo di 6 milioni (dati che in ogni caso comprendono l'apporto della società di vendita Asm Energia, che in futuro sarà consolidata da A2A).

Va ricordato, peraltro, che nella zona limitrofa a Vigevano opera anche Lgh, multiutility con cui A2A ha firmato una partnership (rinnovata di recente per altri tre anni) contestualmente all’acquisto del 51% del capitale. Lgh ha chiuso il 2018 con un utile netto superiore a 6 milioni, un fatturato consolidato di 556,5 milioni, in aumento del 10,7% rispetto al 2017, e un margine operativo lordo in crescita dell’8,8% a 92 milioni.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...