tragedia in fabbrica

Esplosione nello stabilimento Adler di Ottaviano: un operaio morto e due feriti

L’azienda: «Vicini alle vittime e alle famiglie. Verificheremo le cause»

di Vera Viola

default onloading pic
(ANSA)

L’azienda: «Vicini alle vittime e alle famiglie. Verificheremo le cause»


2' di lettura

Una esplosione nella fabbrica di Adler Plastic di Ottaviano in provincia di Napoli ha causato la morte di un operaio, mentre altri due sono rimasti feriti. A dare la notizia è stato il sindaco del comune vesuviano, Luca
Capasso, giunto sul luogo dell’esplosione quasi immediatamente, poco dopo il boato. Il luogo dell’incidente offre uno scenario apocallittico con fumo nero e un’ampia area distrutta.

Lo stabilimento vesuviano del gruppo industriale che fa capo a Paolo Scudieri, presidente di Anfia, ha aperto ieri, per effetto dell'ultimo decreto governativo. Secondo alcuni dipendenti presenti al momento dell’esplosione e rimasti indenni, l’incidente potrebbe essere stato causato da una bombola di gas.

«L’azienda – si legge in un comunicato – esprime innanzitutto preoccupazione per le persone coinvolte e vicinanza alle famiglie dei lavoratori». Assicura anche che «una volta assistiti i feriti e gestita l'emergenza assieme al personale sanitario, in collaborazione con le Forze dell'ordine verrà fatto tutto il possibile per verificare quanto accaduto. Appena accertato quanto successo l’azienda provvederà ad informare la stampa con un comunicato».

Il gruppo manifatturiero italiano, è leader internazionale nella progettazione, nello sviluppo e nella produzione di componenti e sistemi per l'industria del trasporto. È il primo produttore in Italia e il secondo al mondo di sistemi per il comfort acustico, termico, arredamento interno per veicoli del settore automotive, aerospaziale e ferroviario.
Adler-Pelzer è fornitore e partner tecnologico dei principali produttori mondiali nei settori dell'automotive e dell'aeronautica, tra cui Ferrari, Porsche, Audi, Rolls Royce, AgustaWestland, Boeing e Bombardier.
I dipendenti sono oltre 15.000, gli stabilimenti produttivi 64, i centri di ricerca 12 (4 in Italia). Il gruppo è presente in 23 Paesi e realizza un fatturato è di oltre 1,5 miliardi.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti