elettrodomestici

Espresso superautomatico o manuale? Come scegliere la nuova macchina del caffè

Le novità presentate dal 18 al 22 ottobre la Fiera Host a Milano

di Paola Guidi


default onloading pic
Breville, Bambino, macchina espresso con tempi di riscaldamento di soli 3 secondi

3' di lettura

Fare un caffè espresso o un cappuccino sta diventando un’arte, ispirata dalla fantasia e dalla passione che, grazie alle nostre eccellenze nel settore delle macchine per caffè, è sempre più diffusa.

È la grande moda dell’espresso, del cappuccino, del mokaccino, del latte montato e addirittura dell’antico, italianissimo caffèlatte delle rustiche colazioni di un tempo. Centinaia e centinaia di gare per i baristi in ogni continente e addirittura per la latte-art; ci sono concorsi per le più belle decorazioni del cappuccino, per le spume più consistenti e permanenti.

Per chi insomma si ispira in ogni paese a quello che da secoli noi coltiviamo in casa, al bar, al ristorante, l’italian lifestyle, che trova il suo palcoscenico ideale a Host 2019 (Fiera Milano Rho-Pero, 18-22 ottobre, Equipment, Coffee and Food).
Giunta alla sua 40a edizione, non è più solo per attrezzature e impianti professionali ma a nche per le versioni domestiche più avanzate.
Tra le macchine espresso da bar -dove la nostra industria vanta primati mondiali-e quelle per la casa c’è stata infatti una “migrazione” progressiva.

Le tendenze del 2019 così come ci sono state anticipate da Alda Govi, senior buyer piccoli elettrodomestici Unieuro, premiano le macchine superautomatiche (cresciute secondo GFK del 12,8 per cento in valore nei primi sei mesi del 2019).

Superautomatiche o manuali?
Oggi, con le nuove superautomatiche – peraltro costose – è possibile, secondo un trend rilevato da Alda Govi, ottenere non soltanto l’espresso e il cappuccino, ma una serie di bevande che sono il risultato di una tecnologia -italianissima- molto flessibile, che si basa su controlli ultraprecisi, e che consente ai più pigri che amano variare la gamma delle bevande, di premere uno o al massimo due pulsanti.

Il caffè espresso come al bar

Il caffè espresso come al bar

Photogallery13 foto

Visualizza

Le ultime versioni superautomatiche, come la sofisticata De’ Longhi for Illy, possono erogare, oltre a ogni tipo di caffè compreso quello macchiato, anche il caffè lungo, diversi tipi di cappuccino, l’espresso con panna, il mokaccino, il the e infusi profumati.

Le superautomatiche sono dotate di un macinatore che secondo i coffee lovers è essenziale per avere un vero espresso. I vantaggi sono straordinari e molto vicini a quelli che le versioni da bar garantiscono: precisione e qualità costante, consumi molto contenuti (con stand by automatico) controlli anche in remoto, preinfusione professionale per avere un mix tra acqua, temperature e miscela al massimo livello. E doppio boiler per prestazioni rapide e contemporanee.

Qualità elevata, controlli digitali sui consumi, ampia gamma di bevande, e semplicità d’uso sono gli elementi decisivi – secondo Alda Govi – per scegliere modelli anche costosi. E l’autopulizia viene considerata dagli esperti la condizione fondamentale per evitare sapori aspri, perdita di aromi e maggiori consumi.

In legni pregiati e firmati
I tradizionali amatori dell’espresso preferiscono spesso le macchine a leva tipo La Pavoni o l’ultima della Gaggia, Viva Chic, a funzionamento manuale, personalizzabili al massimo; sempre di più il consumatore ricerca anche il design o le finiture di lusso come nel caso di Bianca di Lelit, dotata di manopole, leva e particolari in legni pregiati, o la bella Sicily my Love disegnata da Dolce&Gabbana per Smeg.

«Una grande sorpresa è stata per tutti l’arrivo in Sicilia nei nostri negozi della macchina Frog di Didiesse-commenta Alda Govi-vendutissima in tutto il Sud per la sua estetica originale, l'ecocompatibilità e l'uso delle cialde che sono compostabili. Frog la presentiamo in una versione pop di fattura indubbiamente originale».

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...