occhialeria

EssilorLuxottica, il coronavirus ferma il buyback

Dal 17 marzo «sono state acquistate 1,55 milioni di azioni proprie per un prezzo medio di 102,54 euro

default onloading pic

Dal 17 marzo «sono state acquistate 1,55 milioni di azioni proprie per un prezzo medio di 102,54 euro


1' di lettura

Essilorluxottica, che proprio oggi ha fatto un passo indietro sulle stime per il 2020, ha interrotto il programma di buyback annunciato solo 10 giorni fa «nel contesto della pandemia di Covid-19 e con il rischio di una prolungata incertezza». Lo ha reso noto il gruppo, spiegando di aver deciso di «interrompere il programma di acquisto di azioni proprie annunciato il 17 marzo 2020». Dal 17 marzo «sono state acquistate 1,55 milioni di azioni proprie per un prezzo medio di 102,54 euro».

Nelle intenzioni del colosso italo-francese dell’occhialeria il programma di acquisto di azioni proprie avrebbe dovuto riflettere la fiducia della società nella sua capacità di creare valoree nellesueprospettivedi lungo periodo. Per attuare il programma di acquisto, la società aveva dato mandato a un intermediario specializzatoper l'acquisto di un massimo di 3 milioni di azioni EssilorLuxottica, da effettuare, a seconda delle condizioni di mercato, nelperiodo che va dal 17marzo 2020 fino alla data ultima del 27 maggio2020.

Le azioni così acquisite erano state destinate ad essere assegnate o trasferite ai dipendenti e ai dirigenti di EssilorLuxottica e di società controllate, in particolare nel contesto di piani di compartecipazione agli utili, bonus e premi di performance basati su azioni, piani di stock option e di azionariato diffuso dei dipendenti.

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...