ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùFashion

Essilux in calo a Parigi nonostante conti in crescita e oltre le stime

Gli analisti di Equita hanno confermato la raccomandazione di ‘Buy’, con target di prezzo a 180 euro, e hanno preannunciato che rivedranno al rialzo la stima per il 2022

di Eleonora Micheli

(REUTERS)

2' di lettura

(Il Sole 24 Ore Radiocor) - Essilorluxottica in calo alla Borsa di Parigi, nonostante l’andamento delle vendite del terzo trimestre, in accelerazione, sia stato superiore alle attese del mercato.Pesa anche l'andamento debole di tutto il comparto della moda, dopo il profit warning lanciato da Adidas. Così il titolo è arrivato a cedere oltre due punti. Nel dettaglio EssilorLuxottica ha chiuso il terzo trimestre 2022 con ricavi consolidati pari a 6,39 miliardi di euro, con un aumento dell'8,2% a cambi costanti rispetto al terzo trimestre 2021 e del 17% a cambi correnti. Il gruppo, peraltro, ha confermato le previsioni indicate nei mesi scorsi per i mesi venturi, ossia di un fatturato indicato in rialzo annuo “mid-single-digit” nel periodo 2022-2026 a tassi di cambio costanti (sulla base del fatturato comparabile 2021) e con un utile operativo adjusted previsto tra il 19% e il 20% sul fatturato nel 2026.

Gli analisti di Equita hanno confermato la raccomandazione di ‘Buy’, con target di prezzo a 180 euro, commentando che i numeri hanno battuto le attese della sim: la sorpresa, hanno spiegato, deriva soprattutto dall’area Emea e Asia-Pacifico. «Non sono stati dati commenti sull’outlook di breve nel comunicato, ma vediamo i risultati del terzo trimestre molto soddisfacenti con i primi nove mesi in crescita dell'8,8% a cambi costanti, e un terzo trimestre non lontano dal dato dei nove mesi, nonostante il confronto più sfidante», hanno sottolineato gli esperti della sim, che quindi hanno preannunciato che rivedranno al rialzo la stima per il 2022. «Pensiamo che ci possa essere uno spazio di 1-2% percentuali sulle stime per l’intero 2022, includendo il contributo dei cambi», hanno spiegato, ricordando che nei mesi passati avevano supposto un rallentamento delle vendite nella seconda parte del 2022.

Loading...
Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti