occhialeria

Essilux, al via causa contro Grandivision, acquisizione a rischio

I legali di EssilorLuxottica hanno sostenuto davanti alla corte olandese che Grandvision avrebbe violato gli accordi siglati nel contratto di acquisizione

di Andrea Fontana

default onloading pic
(REUTERS)

I legali di EssilorLuxottica hanno sostenuto davanti alla corte olandese che Grandvision avrebbe violato gli accordi siglati nel contratto di acquisizione


1' di lettura

Le azioni adottate da Grandvision nell'emergenza Covid sono tali da creare i presupposti per annullare l'acquisizione del retailer di prodotti ottici da parte del gruppo EssilorLuxottica. E' quanto sostenuto dai legali del gruppo italo-francese, secondo Reuters, nel corso della prima udienza a Rotterdam del procedimento avviato dalla stessa EssilorLuxottica nei confronti di Grandvision e del suo azionista di riferimento Hal per ottenere informazioni sulla gestione degli ultimi mesi. I legali di EssilorLuxottica hanno sostenuto davanti alla corte olandese che Grandvision avrebbe violato gli accordi siglati nel contratto di acquisizione ad esempio sospendendo i pagamenti ai proprietari dei negozi e ai fornitori e chiedendo l'aiuto pubblico senza alcuna autorizzazione.

Secondo i rappresentanti di Grandvision invece le contestazioni di EssilorLuxottica sarebbero motivate dall'unica volontà di trovare un motivo per rinunciare all'acquisizione, mentre da Grandivision sarebbero state fornite tutte le informazioni relative alle misure intraprese per sostenere la propria catena di negozi senza violare in alcun modo gli accordi già raggiunti.A fine luglio Hal e Grandvision hanno avviato un arbitrato finalizzato ad assicurarsi che EssilorLuxottica non retroceda dagli impegni presi sull'operazione.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti