alimentazione

Etichette a semaforo, gli agricoltori europei appoggiano l’Italia contro il nutriscore

Pekka Pesonen, direttore delle organizzazioni degli agricoltori e cooperative europee Copa Cogeca: «Appoggiamo l’Italia nella sua battaglia contro le etichette nutrizionali a colori»

di E.Sg.

(DG-Studio - stock.adobe.com)

1' di lettura

Gli agricoltori europei esprimono il loro sostegno all’impegno dell’Italia contro l’introduzione dell’etichetta a semaforo (nutriscore) sui beni alimentari. Un sistema che penalizza alcune eccellenze delle dieta mediterranea come l’olio e fiori all’occhiello del made in Italy come il formaggio grana. Il nostro Paese è da tempo impegnato nell’individuazione di un sistema di informazioni ai consumatori più completo ed equilibrato.

«Appoggiamo l’Italia nella sua battaglia contro le etichette nutrizionali a colori», ha detto all’Ansa Pekka Pesonen, direttore delle organizzazioni degli agricoltori e cooperative europee Copa e Cogeca, di rientro da Coblenza, dove si sta per concludere il Consiglio informale dei ministri dell'agricoltura.

Loading...

A Coblenza Pesonen ha incontrato la ministra italiana Teresa Bellanova, che nelle ultime settimane si sta impegnando per creare un fronte di Paesi contrari all'obbligo Ue di etichette come il nutriscore francese.

«Ho parlato con la ministra, le diamo tutto il nostro appoggio – ha detto Pesonen – e contiamo sull’Italia per evitare le semplificazioni eccessive di etichette tipo il nutriscore, che penalizzerebbero alcuni prodotti della dieta mediterranea».

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti