ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùBev

Etioca Miner: il prototipo di taxi sette posti elettrico multiservizio

Etioca presenta il suo primo prototipo elettrico che verrà messo a punto dalle sapienti mani di Giorgetto e Fabrizio Giugiaro. L'arrivo sul mercato è previsto per il 2024

di Giulia Paganoni

4' di lettura

Guidare il futuro della mobilità. Questo l'obiettivo Etioca, società internazionale con sede a Gibilterra, fondata nel 2015 dall'israeliano Mark Ishakov e Roberto Fiorello. In poco tempo è stato creato un ecosistema di veicoli commerciali con un'ampia gamma di servizi. Il primo prototipo Etioca si chiama Miner ed è un taxi elettrico a sette posti in arrivo entro il 2024.

Il modello di business di Etioca

Etioca non vuole imporsi come costruttore, ma ha un modello di business variegato Infatti, il suo ecosistema comprende sei settori integrati e autonomi tra loro: design, polo industriale, servizi, utenti, Fintech e Media, rappresentando una solida base su cui si articola il piano strategico che crea valore economico e finanziario.

Loading...

Cos'è Miner

A soli due mesi dalla presentazione del “Modello di Stile” è svelato il primo prototipo elettrico di veicolo viaggiante denominato Miner studiato e costruito nelle officine Coggiola. Questo è un rivoluzionario taxi elettrico multiservizio, dal design futuristico orientato a interpretare i processi di mobilità sostenibile.

Etioca Miner si rivolge a una nuova generazione di imprenditori tassisti che non devono più acquistare l’auto ma ottenerla in uso da Etioca; infatti, i conducenti possono disporre del mezzo e di tutti i servizi a 0,99 euro cent/Km, costo medio europeo per chilometro.

Il prototipo di taxi dispone di sette posti a sedere modulabili, più uno per i passeggeri disabili che potranno salire a bordo senza assistenza bensì mediante una piattaforma elevatrice automatica. Miner consente il comodo trasporto di oggetti fuori misura per il tempo libero come ad esempio biciclette, sci e snowboard.

Il posto di guida è isolato, completamente attrezzato e garantisce sicurezza e protezione. Inoltre, viene fornita un’assistenza tempestiva per la pulizia e la ricarica del veicolo attraverso il cambio rapido della batteria (battery swapping) in stazioni dedicate.

La presenza dei Giugiaro nel progetto

La straordinaria esperienza di competenze di Giorgetto Giugiaro, designer del Secolo, insieme a Fabrizio Giugiaro (figlio di Giorgetto), con oltre 30 anni nel car design, sarà a disposizione del mondo Etioca offrendo il loro know how e la loro straordinaria competenza nello sviluppo di una nuova architettura di mobilità, partendo dal concept già realizzato da Etioca. Insieme intendono creare uno specifico centro di ricerca e sviluppo in grado di sviluppare il design fino alla sua messa in produzione.

Miner sarà il primo nato della generazione “Anna”, una piattaforma basata su un'architettura modulare che consente diverse configurazioni dei veicolo.

Nel prossimo futuro “Anna” darà vita a una nuova gamma di veicoli di servizio: taxi, mezzi di lavoro, navetta scolastica, mezzi di emergenza, sicurezza (vigili del fuoco e polizia) e mezzi di difesa. Il polo industriale Etioca sorgerà in diverse sedi e prevede uno stabilimento pilota (nei prossimi mesi ci sarà la scelta definitiva), un impianto di assemblaggio, uno stabilimento di produzione, una Giga Factory intorno alla quale sorgeranno anche gli stabilimenti dei fornitori.

Etioca: un ecosistema di servizi e non solo

Tra i servizi offerti da Etioca vi è una gamma completa per migliorare le esperienze di viaggio dei conducenti e dei passeggeri: stazioni di ricarica elettrica (battery swap), stazioni di autolavaggio, vendita di cibo e bevande a bordo, assistenza post vendita.

Migliaia di Etioca Taxi nel mondo rappresenteranno anche un nuovo canale media outdoor. Schermi Led integrati proietteranno campagne pubblicitarie e istituzionali o messaggi di servizio pubblico per i cittadini. Il nuovo canale media sarà gestito internamente dopo la recente acquisizione da parte di Etioca di Between Comunicazione, agenzia di pubbliche relazioni e pubblicità con sede a Torino, specializzata da oltre 20 anni in comunicazione d'impresa e di prodotto.

Fa parte di Etioca che Finteci, la piattaforma finanziaria che consente tra i vari servizi finanziari, il processo di mining di criptovalute. La moneta Etioca è generata da ogni km realmente percorso su strada.

Utenti Always On

Gli utenti Etioca possono essere costantemente collegati all'ecosistema tramite l'app dedicata che consente ai passeggeri di prenotare viaggi a corto e lungo raggio. Inoltre, dal lato conducenti questa informa sulle prenotazioni e consente loro di supervisionare il traffico di lavoro. Uno strumento che permette ai tassisti di concentrarsi sul proprio lavoro senza altri stress e di fare più viaggi possibili al giorno. I conducenti di Etioca, con i ricavi delle corse, dei servizi di bordo e dei pannelli pubblicitari, possono aumentare il loro giro d'affari.

Circa 90mila preordini in discussione

Entro la fine del 2024 saranno in circolazione i primi 10mila Etioca Taxi. La produzione annua nel 2025 sarà di 45mila unità e raggiungerà le 100.000 unità all’anno nel 2027 con un investimento iniziale di 400 milioni di dollari per raggiungere 1,2 miliardi di dollari nei prossimi 3 anni.

Sono in discussione 90mila pre-ordini tra Italia, Israele, Lettonia e per accelerare i tempi di produzione è in fase avanzata di negoziazione un accordo con un partner strategico italiano per l’utilizzo di un impianto produttivo.

Il modulo di preordine è disponibile sul sito. I tassisti possono effettuare la loro iscrizione con una semplice transazione di 100 euro. Tale importo consente di gestire la fattibilità dell'ordine e verrà restituito ai futuri conducenti sulla carta di debito Etioca, lo stesso giorno della consegna del veicolo a partire dal 2024.

Finalità etica del progetto

Il progetto Etioca ha finalità etica per sostenere un progetto per bambini di tutto il mondo che vivono in condizioni disagiate in collaborazione con la Fondazione israeliana Keren Hayesod. Il 10% dei profitti netti di Etioca Holding sarà devoluto al progetto per contribuire alla loro formazione culturale.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti