ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùLa giornata dei mercati

L'attesa per la Fed monopolizza le Borse, energetici spingono Piazza Affari a +1,6%

Banche centrali sotto i riflettori. Proseguono i cda delle maggiori aziende. Petrolio in ribasso, euro in lieve progresso sopra quota 1,05 dollari. Spread a 190 punti, il rendimento decennali italiani aggiorna i massimi dal 2019

di Paolo Paronetto

La Borsa, gli indici del 3 maggio 2022

3' di lettura

(Il Sole 24 Ore Radiocor) - L'attesa per le decisioni della Federal Reserve, che domani cercherà di convincere il mercato della sua capacità di contrastare l'inflazione più elevata da quattro decenni senza compromettere una ripresa economica già fiaccata dalle conseguenze della guerra in Ucraina, ha monopolizzato l'attenzione degli investitori sui listini azionari europei. Il mercato si aspetta un rialzo dei tassi di 50 punti base, per arrivare a circa 2,5% entro la fine dell'anno. Gli operatori hanno inoltre continuato a valutare con attenzione i conti trimestrali diffusi dalle società quotate, anche per avere nuove indicazioni sull'impatto della guerra sull'attività delle aziende. A Piazza Affari il buon andamento del comparto energetico, che ha tirato un sospiro di sollievo alla luce degli impatti limitati previsti dall'aumento della tassazione sugli extra profitti e ha beneficiato del traino di Bp a Londra, ha trascinato il FTSE MIB in rialzo dell'1,61%. Tra i principali titoli milanesi, si sono messe in luce in particolare Saipem e Tenaris. Bene anche Stellantis dopo l'acquisizione della società di car sharing Share Now, mentre ha chiuso in rosso Recordati. Nel resto del listino pesante Salvatore Ferragamo in vista della pubblicazione dei dati di bilancio la prossima settimana.

Oltreoceano Wall Street chiude positiva: il Dow Jones sale dello 0,20% a 33.127,01 punti, il Nasdaq avanza dello 0,22% a 12.563,76 punti mentre lo S&P 500 mette a segno un progresso dello 0,48% a 4.175,27 punti.

Loading...
Andamento Piazza Affari FTSE Mib
Loading...


Titoli energetici in evidenza, sale anche Campari

Secondo gli analisti di Equita l'aumento della tassa sugli extraprofitti è sì una «notizia negativa per il settore utility, ad esclusione dei settori regolati», ma «con impatti potenzialmente contenuti». Le società coinvolte hanno finora dato indicazione di effetti contenuti nel periodo indicato, «nell'ordine dei 10-30 milioni che vengono quindi raddoppiati dalla nuova norma». L'impatto, si aggiunge, non dovrebbe essere particolarmente rilevante considerando che nel periodo citato «le società non hanno realizzato extra-profitti consistenti in ragione dei contratti di vendita forward chiusi nei mesi scorsi a prezzi più contenuti e la natura una tantum del provvedimento». Sopra la parità Snam Rete Gas, Terna ed Hera. I titoli del petrolio hanno inoltre beneficiato del traino di Bp, la cui trimestrale ha superato l'esame del mercato nonostante il ritiro dalla Russia.

Bene Davide Campari dopo i numeri migliori delle attese (utile di gruppo prima delle imposte +65,1% e vendite nette +34,4%) e la guidance confermata di margine ebit stabile sulle vendite nette nel 2022 a livello organico, fornita a fine febbraio prima dell'invasione russa dell'Ucraina.

Giù Ferragamo in vista della trimestrale

Nel resto del listino a picco Salvatore Ferragamo, mentre gli analisti sono prudenti in vista della pubblicazione dei conti trimestrali la prossima settimana. In particolare, Societé Generale consiglia di vendere le azioni (giudizio passa da hold a sell) e ha ridotto il target price a 13 euro dai 17 precedenti. Gli analisti stanno rivedendo al ribasso «in modo significativo» le previsioni per il 2022-24, con una riduzione media dell'utile per azione di un terzo a causa dell'incertezza della ripresa economica e del contesto geopolitico in Russia e Cina.

Andamento dello spread Btp / Bund
Loading...

Spread ancora in rialzo, rendimento decennale a top da 2019

Sull'obbligazionaro, la risalita dei tassi non si arresta e in chiusura di seduta sul
secondario telematico Mts il BTp decennale segna un rendimento del 2,86% dopo aver chiuso alla vigilia al 2,85%, aggiornando i massimi da inizio 2019. Lo spread con il Bund
agli ultimi scambi della giornata si allarga ancora: il differenziale di rendimento tra il decennale benchmark italiano e il pari scadenza tedesco, finisce infatti a quota 190 punti in rialzo rispetto all'indicazione del finale della vigilia a 185 punti base.

Rendimento Bund tedesco sopra 1% per prima volta da 2014

Torna sopra la soglia dell'1%, per la prima volta dal 2014, il rendimento dei titoli di stato decennali tedeschi. Il rendimento del Bund ha infatti toccato quota 1,01%, su livelli che non si vedevano da settembre 2014.

Petrolio in calo, euro in lieve rialzo sopra quota 1,05 dollari

Sul valutario, l'euro riconquista quota 1,05 dollari persa in mattinata ed è indicato a 1,05 39 da 1,0507 ieri in chiusura. Euro/yen a 137,00 (136,91), dollaro/yen a 129,97 (130,26). Il petrolio è in calo con il Brent luglio a 105,95 dollari (-1,52%) mentre il Wti giugno è a 103,48 (-1,61%).

Mercati, per saperne di più

I podcast con i dati e le analisi

Cosa sta accadendo alle Borse, qual è stato il fatto chiave della settimana? Andrea Franceschi, insieme ai colleghi della redazione Finanza e Risparmio, cura ogni settimana “Market mover”, un podcast disponibile su tutte le piattaforme ogni sabato mattina. Ascolta il podcast Market mover
Ogni giorno alle 18 puoi avere il punto sulla chiusura delle Borse europee con il podcast automatico creato con AI Anchor

La Borsa oggi in video

La redazione di Radiocor cura ogni giorno - dal lunedì al venerdì - un video con i dati fondamentali della giornata della Borsa di Milano, l’andamento dell’indice, un’analisi dei titoli in maggiore evidenza. Guarda i video

Le notizie per approfondire

Gli approfondimenti delle notizie di Finanza e Risparmio sono l’elemento distintivo di Mercati+, la sezione premium del Sole 24 Ore. Qui per scoprire come funziona e i servizi che offre.
Per gli aggiornamenti dei dati delle Borse ecco la sezione Mercati mentre per le notizie in tempo reale il rullo della sezione di Radiocor .
Infine, ecco la newsletter settimanale Market Mover

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti