ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùLa giornata dei mercati

Sulle Borse si riaffaccia la sfiducia, a Piazza Affari (-2,4%) ne pagano il conto le banche

Sale l’attesa per il consiglio direttivo della Bce, mentre non scuote i mercati la notizia che il vaccino J&J, secondo Ema, sia «sicuro ed efficace». Petrolio a 62 dollari nell'anniversario dello storico crash che un anno fa fece precipitare i contratti sul greggio sotto zero

di Enrico Miele ed Eleonora Micheli

Aggiornato alle 15.35

La Borsa, gli indici di oggi 20 aprile 2021

3' di lettura

Giornata di forti vendite sulle Borse europee, che nella seduta del 20 aprile risentono dei timori legati alla ripresa dei contagi e alla frenata registrata da Wall Street che chiude negativa, con Dow Jones a -0,75%, Nasdaq a -0,92% e S&P 500 a -0,92%. Mentre sale l’attesa per il consiglio direttivo della Bce, a poco è valsa la notizia che il vaccino Johnson&Johnson è «sicuro ed efficace» per Ema. Ad ogni modo, i principali indici restano vicini ai massimi dell’anno e alcuni sono su livelli da record, anche se sullo sfondo rimane il rebus della pandemia che, come ribadito dal premier Mario Draghi «non sappiamo per quanto tempo durerà». Il FTSE MIB ha terminato in calo, con lo spread sopra i 103 punti.

Gli investitori hanno così monitorato con attenzione la crescita dei contagi in molti paesi, timori che alimentano i dubbi sui piani di riapertura preparati dai governi. In Italia, ad esempio, i governatori delle Regioni stanno avanzando perplessità sull'allentamento delle restrizioni dal 26 aprile e Palazzo Chigi potrebbe valutare deroghe. Sul fronte valutario, il dollaro si è mantenuto sui recenti minimi nei confronti delle altre principali valute mentre prezzo del petrolio Wti è sceso sui 62 dollari al barile nel giorno dell'anniversario dello storico crash che un anno fa fece precipitare i contratti sul greggio sotto zero.

Loading...

A Piazza Affari crollano le banche, brilla Italmobiliare

Tra i titoli milanesi a maggiore capitalizzazione, la seduta del 20 aprile registra il crollo delle banche, a partire da Unicredit, Banco Bpm e Bper, mentre una delle poche rimaste a galla è Diasorin. Nel resto del listino, forti realizzi sulla Juventus, alla vigilia in rally grazie all'annuncio della Superlega di calcio. Alla Borsa milanese, intanto, è proseguita la stagione dei conti aziendali. Fuori dal listino principale vendite su Mediaset all'indomani della decisione del Tribunale di Milano, che ha respinto le richieste di risarcimento di Mediaset-Fininvest nei confronti di Vivendi in merito alla violazione dei patti parasociali e alla concorrenza sleale seguite alla vicenda Premium. I giudici hanno condannato i francesi a risarcire solo 1,7 milioni per il mancato rispetto del contratto su Premium. Brillante invece Italmobiliare sulla scia delle indiscrezioni di stampa su un possibile interesse di Pepsi per Caffè Borbone.

Creval sotto prezzo Opa, per Agricole offerta è definitiva

Credito Valtellinese in rosso all'indomani dell'assemblea degli azionisti e dell'ultimo botta e risposta con Credit Agricole Italia sull'opa che si concluderà il 21 aprile. Le quotazioni scivolano così al di sotto dei 12,2 euro offerti dall'Agricole (che diventeranno 12,5 se le adesioni supereranno il 90% del capitale). L'assemblea degli azionisti Creval ha respinto la proposta dell'istituto guidato dall'a.d. Giampiero Maioli, che puntava a rinviare l'elezione del nuovo cda, e rinnovato gli organi sociali, dando la maggioranza alla lista presentata dalla Dgfd di Denis Dumont e guidata dal presidente Alessandro Trotter e dall'a.d. Luigi Lovaglio. Il nuovo board, pur apprezzando il rilancio dell'Agricole rispetto al prezzo iniziale di 10,5 euro, lo ha poi definito ancora insufficiente. Della stessa idea il fondo Petrus, che non consegnerà le proprie azioni.

Spread chiude in rialzo a 103 punti, tasso allo 0,78%

Chiusura in rialzo frazionale per lo spread tra BTp e Bund. Il differenziale di rendimento tra il BTp decennale benchmark e il pari durata tedesco è indicato al termine degli scambi a 103 punti base dai 102 punti segnati al closing del 19 aprile. In leggero calo si segnala, invece, il rendimento del BTp decennale benchmark che ha segnato un'ultima posizione allo 0,78% dallo 0,79% del riferimento precedente.

Il cambio euro / dollaro
Loading...

Settima seduta di cali per il dollaro, sale il petrolio

Sul mercato dei cambi, settima seduta consecutiva in calo per il dollaro, che scivola a fine seduta a 1,2034 per un euro (da 1,2029 in chiusura del 19 aprile). Debole anche lo yen, penalizzato dalla situazione della pandemia in Giappone: la divisa nipponica è indicata a 130,82 per un euro (da 130,01) e 108,42 per un dollaro (108,07). La debolezza del dollaro spinge i corsi delle materie prime, a partire dal petrolio, a un anno dallo storico crash che fece precipitare i future sotto zero. I contratti sul wti con consegna giugno guadagnano l’1,01% a 64,07 dollari al barile mentre l’analoga scadenza sul brent sale dell’1,04% a 67,75.

(Il Sole 24 Ore Radiocor)

Mercati, per saperne di più

I podcast con i dati e le analisi

Cosa sta accadendo alle Borse, qual è stato il fatto chiave della settimana? Andrea Franceschi, insieme ai colleghi della redazione Finanza e Risparmio, cura ogni settimana “Market mover”, un podcast disponibile su tutte le piattaforme ogni sabato mattina. Ascolta il podcast Market mover
Ogni giorno alle 18 puoi avere il punto sulla chiusura delle Borse europee con il podcast automatico creato con AI Anchor

La Borsa oggi in video

La redazione di Radiocor cura ogni giorno - dal lunedì al venerdì - un video con i dati fondamentali della giornata della Borsa di Milano, l’andamento dell’indice, un’analisi dei titoli in maggiore evidenza. Guarda i video

Le notizie per approfondire

Gli approfondimenti delle notizie di Finanza e Risparmio sono l’elemento distintivo di Mercati+, la sezione premium del Sole 24 Ore. Qui per scoprire come funziona e i servizi che offre.
Per gli aggiornamenti dei dati delle Borse ecco la sezione Mercati mentre per le notizie in tempo reale il rullo della sezione di Radiocor .
Infine, ecco la newsletter settimanale Market Mover

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti