calcio

Europa League, all'Inter basta un rigore di Lautaro: 1-0 a Vienna

a cura di Datasport

2' di lettura

Comincia bene l'avventura in Europa League per l'Inter. Minimo sforzo, massimo risultato. Nel match di andata dei sedicesimi di finale i nerazzurri espugnano l'Allianz Stadion di Vienna grazie a un rigore procurato e trasformato da Lautaro Martinez, schierato titolare da Luciano Spalletti dopo il forfait di Mauro Icardi che ha rifiutato la convocazione. Il match di ritorno verrà disputato il 21 febbraio a San Siro. I nerazzurri hanno preso sin dalle prime battute il controllo del gioco senza però creare grosse occasioni da rete anche perché i viennesi hanno badato per lo più a difendersi attendendo nella propria metà campo. L'Inter ha sbloccato il risultato grazie a un rigore procurato al 38' da Lautaro Martinez, atterrato ingenuamente da Thurnwald, intervenuto in ritardo. L'argentino si è poi assunto la responsabilità di calciarlo e non ha sbagliato con un tiro centrale che ha spiazzato Strebinger. Pochi minuti dopo Lautaro ha sfiorato il raddoppio con una bella girata al volo su corner di Cedric respinta dal portiere austriaco. Allo scadere gli austriaci hanno trovato il pareggio con Ivan in mischia ma Stieler aveva già fermato il gioco per un'evidente posizione di fuorigioco di Berisha. Nella ripresa i padroni di casa hanno provato a fare la partita alla ricerca dl gol del pareggio ma hanno creato una sola occasione al 65' con l'ex Primavera nerazzurra Knasmuller che ha girato bene al volo ma Handanovic d'istinto ha respinto la conclusione. La squadra di Spalletti ha poi amministrato senza alcun problema il gol di vantaggio e ha sfiorato il raddoppio prima con Vecino, che al 60' di testa da buona posizione non ha trovato lo specchio della porta, e al 73' con un tiro di Nainggolan che da buona posizione ha sparato alto sprecando l'ottimo assist di Perisic.

Loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti