calcio

Europa League: il Napoli ci crede, ma non basta. Lipsia agli ottavi

a cura di Datasport

1' di lettura

Alla Red Bull Arena, il Napoli supera il Lipsia per 2-0 nella partita di ritorno dei sedicesimi di finale di Europa League, ma non basta. Gli azzurri accarezzano il sogno dell'impresa fino all'ultimo: Zielisnki sblocca la gara, Insigne firma il raddoppio, ma non arriva la rete della qualificazione. Il gol di Werner nel finale di gara del San Paolo pesa come un macigno, e condanna gli azzurri ad abbandonare la competizione.    Tra le fila del Lipsia, ottime prestazioni per la coppia di centrali difensivi Konatè ed Upamecano. I due giovanissimi difensori tengono a bada un folletto temibile come Mertens, senza andare quasi mai in affanno. Non in serata invece la coppia d'attacco Poulsen-Werner. Nel Napoli, buone prove per Zielinski e Albiol: il primo sblocca la gara con un preciso tocco sottoporta, mentre il secondo porta a termine una gara senza alcuna sbavatura. Sottotono Mertens ed Hamsik.    Nel complesso, buono l'atteggiamento dell'undici di Hasenhuttl, che non dà mai l'impressione di aver preso sottogamba l'impegno, nonostante il largo vantaggio. A Maurizio Sarri, non basta la prestazione offerta dai suoi, nè i gol di Zieliski ed Insigne: il passivo subito al San Paolo e la prova a dir poco opaca dell'andata, condannano i partenopei ad abbandonare la competizione.

Loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti