ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùLa giornata dei mercati

Borsa, Europa chiude positiva. Rally Wall Street

Dati in calo sulla fiducia in Francia e Germania, in Italia a minimo da maggio 2020. Petrolio in rialzo, continua la corsa dei prezzi del gas

di Flavia Carletti

La Borsa, gli indici del 27 luglio 2022

4' di lettura

(Il Sole 24 Ore Radiocor) - La Fed alza i tassi di interesse dello 0,75% portando il costo del denaro in una forchetta fra il 2,25% e il 2,50%. Per la banca centrale americana si tratta del secondo aumento consecutivo dello 0,75%, in quella che è la mossa più aggressiva dagli anni 1980. Per combattere l’inflazione la Fed, oltre all’aumento odierno, ha alzato i tassi di un quarto di punto in marzo, di mezzo punto in maggio e di tre quarti di punto in giugno.

Intanto la chiusura è stata in rialzo per Piazza Affari sostenuta dalle trimestrali, in una giornata più cauta per le altre Borse europee. A Milano il Ftse Mib è salito dell'1,52%, quando a Parigi il Cac40 ha guadagnato lo 0,75% e a Francoforte il Dax40 lo 0,53%, zavorrati rispettivamente dai dati negativi sulla fiducia delle famiglie e dei consumatori. In rialzo anche Wall Street. Grazie ai forti progressi soprattutto di Nexi (+8,9%), che si è mossa in scia di Worldline a Parigi (+13,76%) in attesa dei conti che saranno pubblicati venerdì, e di Unicredit (+8,64%), balzata grazie ai risultati trimestrali e al rialzo della guidance 2022, Milano ha superato il calo della fiducia dei consumatori italiani, al minimo da maggio 2020, e la mossa a sorpresa dell'agenzia di rating S&P che ha annunciato la revisione al ribasso dell’outlook dell’Italia a "stabile" da "positivo", confermando il rating "BBB". Quest'ultima indicazione ha pesato più sullo spread, che si è mosso al rialzo.

Loading...

A Milano occhi sulle trimestrali, bene Saipem

In evidenza dopo i conti Saipem (+5%), quando Iveco Group (+5,12%) e St (+3,4%) sono salite alla vigilia delle rispettive trimestrali attese per domani mattina prima dell'apertura dei mercati. Nel comparto bancario, gli altri istituti di credito hanno chiuso in positivo ma sono rimasti più indietro rispetto a Unicredit, Banco Bpm (+2,73%), Bper (+1,94%) - che potrebbe rinviare la pubblicazione della trimestrale attualmente prevista per il 4 agosto, dato che al momento Carige non ha un cda che può approvare i propri dati di bilancio - e Intesa Sanpaolo (+1,23%). Alla vigilia dei conti semestrali, Stellantis ha guadagnato l'1,41%. Nel giorno dei risultati - pubblicati appena chiusa la Borsa - Moncler ha registrato un rialzo il 2,69%. Snam (+0,37%) è riuscita a recuperare dai minimi dopo la semestrale: prima dei conti perdeva circa lo 0,8 per cento. In controtendenza, invece, Diasorin (-2,21%) e Pirelli (-2,61%), trascinata in rosso dal forte calo della concorrente francese Michelin che ha perso il 6,12% dopo la pubblicazione dei risultati che hanno deluso il mercato, soprattutto per quanto riguarda l'utile netto. Fuori dal Ftse Mib, Fincantieri ha lasciato sul terreno il 7%, dopo i conti peggiori delle aspettative e il taglio delle guidance 2022. Inoltre, tra gli analisti inizia a serpeggiare l'ipotesi che la società possa ritrovarsi ad avere bisogno di una operazione di rafforzamento del capitale.

Wall Street in rialzo, bene il comparto tech

Sostenuti dai forti rendimenti delle azioni delle Big Tech è rally a Wall Street. Il Dow Jones chiude in rialzo dell’1,37% a 32.196,00 punti, il Nasdaq avanza del 4,06% a 12.032,42 punti mentre lo S&P 500 mette a segno un progresso del 2,61% a 4.023,32 punti. Per il Nasdaq si tratta del maggior aumento dal novembre 2020

Spread chiude in rialzo a 248 punti, rendimento al 3,4%

Seduta all'insegna del consistente rialzo per lo spread tra BTp e Bund sul mercato secondario Mts dei titoli di Stato europei, all'indomani della revisione al ribasso da parte di Standard & Poor's dell'outlook italiano a "stabile" da "positivo". Al termine delle contrattazioni il differenziale tra il BTp decennale benchmark (Isin IT0005436693) e il pari scadenza tedesco e' indicato a 248 punti base dai 235 punti base del closing registrato ieri. Il rendimento dei decennali italiani sale al 3,41%, dal 3,35% dell'ultimo riferimento della vigilia.

Petrolio in rialzo, continua la corsa dei prezzi del gas

Sul valutario, l'euro vale 1,0128 dollari (1,0138 in avvio e 1,0236 ieri in chiusura), e 138,965 yen (138,81 e 138,35), con il dollaro/yen a 137,194 (137,03 in avvio). In rialzo il prezzo del petrolio: il contratto consegna Settembre sul Brent guadagna il 2,04% a 106,52 dollari al barile e quello di pari scadenza sul Wti il 2,37% a 97,23 dollari al barile, nel giorno in cui sono stati pubblicati i dati settimanali sulle scorte di petrolio negli Stati Uniti che sono calate più delle attese. Infine, ancora in rialzo il prezzo del gas ad Amsterdam: +3% a 206 euro al megawattora.

In Italia fiducia consumatori a minimo da maggio 2020

A luglio l'Istat stima una diminuzione sia dell’indice del clima di fiducia dei consumatori (da 98,3 a 94,8) sia dell’indice composito del clima di fiducia delle imprese (da 113,4 a 110,8). Tutte le componenti dell’indice di fiducia dei consumatori, sceso ai minimi da maggio 2020, spiega l'Istituto, sono in calo. In particolare, il clima economico e quello futuro registrano le diminuzioni più marcate scendendo, rispettivamente, da 93,9 a 84,9 e da 98,8 a 92,9. In discesa anche il clima di fiducia delle imprese (da 113,4 a 110,8 punti).

In calo dati fiducia in Francia e Germania

Il morale delle famiglie in Francia ha registrato a luglio il settimo mese consecutivo di calo, un pessimismo che colpisce tutti gli aspetti della situazione personale e finanziaria delle famiglie, secondo l'indagine mensile realizzata dall'Insee. L'indicatore che sintetizza la fiducia delle famiglie ha perso due punti per scendere a 80, ben al di sotto della media di lungo periodo che è di 100, ha affermato l'Istituto nazionale di statistica e studi economici.
In Germania, inoltre, in agosto le fiducia dei consumatori tedeschi è scesa a -30,6 punti dai -27,7 del precedente mese di luglio. Il risultato è peggiore rispetto alle attese degli analisti che indicavano -29,5 per il prossimo mese di agosto.


Mercati, per saperne di più

I podcast con i dati e le analisi

Cosa sta accadendo alle Borse, qual è stato il fatto chiave del giorno? Appuntamento quotidiano con la redazione Finanza e Risparmio che cura il podcast quotidiano “Market mover”. Ascolta il podcast
Ogni giorno alle 18 puoi avere il punto sulla chiusura delle Borse europee con il podcast automatico creato con AI Anchor

La Borsa oggi in video

La redazione di Radiocor cura ogni giorno - dal lunedì al venerdì - un video con i dati fondamentali della giornata della Borsa di Milano, l’andamento dell’indice, un’analisi dei titoli in maggiore evidenza. Guarda i video

Le notizie per approfondire

Gli approfondimenti delle notizie di Finanza e Risparmio sono l’elemento distintivo di Mercati+, la sezione premium del Sole 24 Ore. Qui per scoprire come funziona e i servizi che offre.
Per gli aggiornamenti dei dati delle Borse ecco la sezione Mercati mentre per le notizie in tempo reale il rullo della sezione di Radiocor .
Infine, ecco la newsletter settimanale Market Mover

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti