ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùLa giornata dei mercati

Inflazione Usa al massimo da 13 anni. Piazza Affari chiude sopra 25mila una settimana positiva

L'indice Pce di aprile segna +0,7% sul mese e +3,1% annuo. Recupera il dollaro. Wall Street positiva nell'ultima seduta di maggio

di Andrea Fontana e Flavia Carletti

Aggiornato alle 18.25

La Borsa, gli indici del 28 maggio 2021

5' di lettura

Chiusura tonica per le Borse europee nell'ultima seduta della settimana, sostenute dalla fiducia per la ripresa economica, anche alla luce dei dati macro Usa e del maxi-piano da 6mila miliardi di dollari annunciato dal presidente Joe Biden, quando i casi Covid in Europa e negli Stati Uniti mostrano un trend in calo. A Piazza Affari il FTSE MIB ha tenuto quota 25.000 punti, e resta ai massimi da febbraio 2020. Hanno fatto anche meglio il CAC 40 di Parigi, il DAX 30 di Francoforte e l'AEX di Amsterdam. Complessivamente Piazza Affari ha guadagnato lo 0,8% nell'ultima settimana.

Dopo i sussidi di disoccupazione Usa ai minimi da inizio pandemia e le indiscrezioni sul maxi-budget da 6.000 miliardi di dollari del presidente Joe Biden, l’umore degli investitori è stato ancora positivo anche in scia all’aumento dell’indice della Commissione Ue, che misura la fiducia di imprese e consumatori, e alla conferma, da parte di Ursula von der Leyen, dell’emissione di bond comuni anti-crisi nell’ambito del Recovery fund. Nell'ultima seduta della settimana il focus è tornato sul grande tema degli ultimi mesi: l'inflazione. Negli Stati Uniti l'indicatore Pce (Personal Consumption Expenditure), uno dei termometri dei prezzi più considerati dalla banca centrale, è salito del 3,1% ad aprile a livello annuo, nella componente core, e dello 0,7% mese su mese. La lettura è stata superiore alle previsioni ed è ai livelli massimi da 13 anni.

Loading...

Dura poco la risalita del dollaro, cambio con euro verso 1,22

I redditi personali, negli Stati Uniti, sono calati (-13,1%) ad aprile, ma lo hanno fatto meno della attese, finito l'effetto degli aiuti che facevano parte del piano di stimoli economici
voluto dal presidente Joe Biden. Le spese per i consumi sono aumentate (+0,5%) in linea con le attese. La reazione ai dati è stato un ulteriore risalita del biglietto verde americano, ma il movimento è stato temporaneo: il cambio euro/dollaro segna 1,219 (1,219 alla chiusura di giovedì 27 maggio dei mercati continentali).

Per il Nasdaq maggio sarà primo mese in rosso da ottobre

Intanto Wall Street chiude positiva nonostante i dati sull’inflazione ( Dow Jones +0,19%, Nasdaq + 0,09% e S&P500 +0,08%) l'ultima giorno di contrattazioni di maggio, visto che lunedì 31 i mercati resteranno chiusi per il Memorial Day. Maggio non è stato comunque particolarmente brillante: alla chiusura del 27 maggio la performance era di +0,45% per l'S&P500. Per il Nasdaq invece sarà il primo mese negativo da ottobre 2020. Tra i titoli sotto i riflettori, Salesforce che sale dopo la trimestrale, che ha battuto le stime degli analisti. Hp in netto calo nonostante i risultati dei primi tre mesi siano stati migliori delle attese. Continua la corsa Ford, che ha raggiunto i massimi degli ultimi sei anni grazie
soprattutto al suo piano per l'auto elettrica.

Brillanti Nexi e Leonardo, debole Tim

A Piazza Affari seduta positiva per Nexi, che ha chiuso in testa al Ftse Mib in una giornata in cui il settore dei servizi finanziari è stato premiato dagli acquisti in tutta Europa. Segno
opposto per Tenaris e Saipem in una giornata in cui il prezzo del petrolio è stato volatile. Bene anche Leonardo - Finmeccanica, grazie all'effetto Airbus: il gruppo aerospaziale ha avvisato i propri fornitori di "prepararsi a un ritmo di produzione di 64" aerei della famiglia A320 al mese "entro il secondo trimestre 2023". Prima dello scoppio della pandemia Airbus produceva 60 velivoli al mese e si preparava a salire a quota 63 nel corso del 2020. Seduta positiva anche per i bancari con Unicredit tra le migliori ma l'attenzione è soprattutto su Banca Mps: l'ipotesi di un piano 'di sistema', che vedrebbe Mps divisa tra più acquirenti, bancari e non, sembra piacere agli investitori.

Atlantia in rialzo prima dell'assemblea sulla cessione di Aspi

In attesa dell'assemblea dei soci di lunedì prossimo che sarà chiamata a esprimersi sulla cessione dell'88% di Autostrade al consorzio composto da Cdp, Blackstone e Macquarie, Atlantia ha chiuso in progresso. Debole Telecom, con gli analisti prudenti sul progetto di rete unica dopo la nomina dei nuovi vertici di Cdp. Fuori dal listino principale, balzo di Cattolica, dopo i conti positivi e al di sopra delle previsioni degli analisti del primo trimestre. Il valzer delle panchine continua a far sentire i suoi effetti sul calcio, con i riflettori puntati su Roma, Juventus e Lazio.

Da inizio anno +13,2% per Piazza Affari

Complessivamente è stata una settimana positiva per le Borse del Vecchio Continente, con l'indice Stoxx 600 Europe che ha guadagnato l'1,02%, portando il bilancio da inizio anno a +12,52%. Il Cac40 di Parigi ha registrato il rialzo settimanale più consistente con un +1,53% (+16,80% da inizio anno). Bene anche il Ftse Mib di Milano con un +0,78% (+13,21%), quando il Dax30 di Francoforte che nell'ottava ha segnato un +0,53% (+13,13%), mentre hanno avuto performance piu' limitate l'Ibex35 di Madrid (+0,22% nell'ottava e +14,25% da inizio anno) e il Ftse100 di Londra (+0,06%) rimasto pressoche' invariato (+8,7% da inizio 2021).

Il cambio euro / dollaro
Loading...

Dollaro torna debole, cambio con euro di nuovo a 1,22

SuInfine, sul mercato dei cambi, l'euro passa di mano a 1,2193 dollari (1,217 in avvio e 1,219 ieri in chiusura) e 133,9685 yen (133,83 e 133,81), mentre il rapporto dollaro/yen e' a 109,867 (109,91 e 109,72). E' durato poco quindi il recupero del biglietto verde legato ai dati sull'inflazione. Sale il prezzo del petrolio dopo una mattinata incolore dovuta ai timori che la produzione iraniana possa tornare sul mercato, se le sanzioni su Teheran saranno ritirate, compensati però dai dati sulla ripresa Usa: il future luglio sul Wti sale a 67,3 dollari al barile e l'analoga consegna sul Brent è 69,7 dollari.

BTp, spread chiude in calo a 110 punti

Chiusura in flessione per lo spread tra BTp e Bund. A fine seduta il differenziale di rendimento tra il BTp decennale benchmark (Isin IT0005422891) e il pari scadenza tedesco è indicato a 109 punti base, dai 111 punti base ella vigilia. In calo anche il rendimento del BTp benchmark decennale che ha segnato un'ultima posizione allo 0,92%, dallo 0,94% del riferimento precedente.

Tesoro colloca in asta titoli per 8,5 miliardi

Il Tesoro ha assegnato complessivamente 8,5 miliardi con rendimenti misti nell'asta di titoli a medio-lungo termine di oggi. In particolare il Mef ha assegnato la settima tranche del BTp quinquennale scadenza 1 aprile 2026 per 3 miliardi, il massimo dell'offerta prevista, con un rendimento lordo dello 0,17% (invariato rispetto all'asta del mese scorso). Sono stati assegnati poi 3,5 miliardi della sesta tranche del BTp decennale scadenza 1 agosto 2031, il massimo dell'offerta, con un rendimento lordo dello 0,94% (+6 punti base). Sono stati collocati anche CcTeu scadenza 15 aprile 2026 per 2 miliardi con un rendimento lordo pari a -0,07 per cento (-1 pb). La domanda è stata di 3,027 miliardi (1,51 il rapporto di copertura).


(Il Sole 24 Ore Radiocor)

Mercati, per saperne di più

I podcast con i dati e le analisi

Cosa sta accadendo alle Borse, qual è stato il fatto chiave della settimana? Andrea Franceschi, insieme ai colleghi della redazione Finanza e Risparmio, cura ogni settimana “Market mover”, un podcast disponibile su tutte le piattaforme ogni sabato mattina. Ascolta il podcast Market mover
Ogni giorno alle 18 puoi avere il punto sulla chiusura delle Borse europee con il podcast automatico creato con AI Anchor

La Borsa oggi in video

La redazione di Radiocor cura ogni giorno - dal lunedì al venerdì - un video con i dati fondamentali della giornata della Borsa di Milano, l’andamento dell’indice, un’analisi dei titoli in maggiore evidenza. Guarda i video

Le notizie per approfondire

Gli approfondimenti delle notizie di Finanza e Risparmio sono l’elemento distintivo di Mercati+, la sezione premium del Sole 24 Ore. Qui per scoprire come funziona e i servizi che offre.
Per gli aggiornamenti dei dati delle Borse ecco la sezione Mercati mentre per le notizie in tempo reale il rullo della sezione di Radiocor .
Infine, ecco la newsletter settimanale Market Mover


Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti