La giornata dei mercati

Europa e Wall Street ignorano l'accordo sui dazi e guardano alla Fed, a Milano (-0,1%) corre Atlantia

Listini chiudono in ordine sparso, ma l’attenzione degli investitori è rivolta alla riunione del Fomc dove sono attese decisioni sui tassi. Petrolio resta sopra 71 dollari

di Enrico Miele ed Eleonora Micheli

Aggiornato alle 17:35

La Borsa, gli indici del 15 giugno 2021

3' di lettura

Le Borse ignorano la tregua sui dazi tra Europa e Usa, per poter risolvere definitivamente la controversia sulle sovvenzioni concesse ad Airbus e Boeing, e chiudono la seduta del 15 giugno in ordine sparso con lo sguardo già fisso sulle decisioni future della Fed. I listini hanno infatti registrato un andamento nervoso per tutta la giornata, nonostante la pax sui dazi. «Invece di combattere contro uno dei nostri maggiori alleati, finalmente ci uniamo contro una minaccia comune», ha dichiarato la rappresentante per il Commercio statunitense, Katherine Tai, riferendosi alla Cina. Deboli così a fine seduta il FTSE MIB di Milano e l'IBEX 35 di Madrid, mentre il CAC 40 di Parigi, il DAX 30 di Francoforte e Londra hanno terminato le contrattazioni in rialzo.

In Europa, intanto, sono stati pubblicati i dati sull'inflazione con quella della Germania in aumento dello 0,5% a maggio e del +2,5% tendenziale. In Francia ha fatto segnare un +0,3% su mese e un +1,4% su anno. Si guarda anche alla situazione Covid-19 con particolare attenzione alla variante indiana che nel Regno Unito ha fatto slittare il calendario delle riaperture. Ma i riflettori sono ormai puntati sulla riunione della Federal Reserve, che si chiuderà il 16 giugno, quando saranno annunciate le decisioni sui tassi d'interesse e le previsioni economiche.

Loading...

Wall Street debole dopo i record, attesa per la Fed

In "rosso" Wall Street dopo i dati macro: le vendite al dettaglio sono calate dell'1,3% (sotto le stime), i prezzi alla produzione sono saliti dello 0,7% (+6,6% su base annuale, un aumento record) e l'indice manifatturiero Empire State è calato a 17,4 punti. Il focus è sul consiglio direttivo della Federal Reserve, che si concluderà il 16 giugno. Dopo i rialzi dell'inflazione superiori alle attese, gli esperti pensano che la Banca centrale americana possa dare delle indicazioni su un possibile rialzo dei tassi già nel 2023; la riduzione del piano di acquisti di bond, invece, potrebbe iniziare alla fine dell'anno o all'inizio del prossimo. Gli investitori attendono poi la conferenza stampa del presidente della Fed, Jerome Powell, che sta continuando a ribadire come l'inflazione sia «solo transitoria».

Corre Atlantia su buy-back e nuova dividend policy

Chiude la seduta del 15 giugno in cima al FTSE MIB la holding Atlantia dopo avere presentato le nuove linee strategiche del gruppo. In particolare, via libera dei soci permettendo, Atlantia prevede un buyback da 1-2 miliardi e una nuova dividend policy che vedrà la distribuzione di 600 milioni a valere sul bilancio 2021 e poi una crescita della cedola (distribuita semestralmente) del 3-5% annuo, compatibilmente con il mantenimento di un rating investment grade. La holding ha precisato che, dopo la cessione di Aspi, avrà risorse disponibili per un ammontare stimabile in circa 8 miliardi.

Mercato prudente su Italgas dopo piano al 2027

Reazione prudente del mercato al nuovo piano al 2027 di Italgas che prevede investimenti per 7,9 miliardi di euro (+0,4 miliardi sul precedente piano), di cui 2 miliardi sulle gare gas, 380 milioni sull'M&A e 1,4 miliardi per la digitalizzazione delle reti. L'obiettivo è «completare nel 2022 la trasformazione digitale degli asset e rendere Italgas a tutti gli effetti un protagonista della transizione energetica», mantenendo comunque una «struttura finanziaria solida ed efficiente per sostenere le opportunità di crescita e continuare a garantire un adeguato ritorno per gli azionisti». La Rab consolidata è attesa crescere a un tasso medio annuo di circa il 4,2% raggiungendo i 10,3 miliardi a fine 2027, ma con il contributo delle gare d’ambito può arrivare a 11,9 miliardi. Confermata per il triennio 2020-2023 l'attuale dividend policy.

A Milano scivola Tenaris, bene Moncler

A Piazza Affari nel corso della seduta si sono messe in evidenza Moncler e Recordati. In rialzo molte utility, in particolare Snam Rete Gas, più indietro Terna. Gli acquisti degli investitori hanno premiato solo nella prima parte della giornata Diasorin, che ha lanciato il test Liaison Murex Anti- Hev IgG IgM per la diagnosi dell’epatite E (Hev) sulle piattaforme della famiglia Liaison in tutti i paesi che accettano la marcatura Ce.

Segno opposto per Tenaris, che è scivolata in fondo al Ftse Mib - nonostante la corsa del petrolio - insieme alle banche, a partire da Banca Mps dopo la lettera della Bce sull'aumento di capitale. In "rosso" a fine seduta in particolare Banca Pop Er e Banco Bpm.

Andamento dello spread Btp / Bund
Loading...

Spread chiude in calo a 101 punti, tasso sale a 0,79%

Chiusura in calo frazionale per lo spread tra BTp e Bund. Il differenziale tra il decennale benchmark italiano e il pari durata tedesco, infatti, è indicato a fine seduta a 101 punti base, rispetto ai 102 della chiusura del 14 giugno. In lieve aumento il rendimento del BTp decennale, che segnato 0,79% dallo 0,77% della vigilia.

(Il Sole 24 Ore Radiocor)

Mercati, per saperne di più

I podcast con i dati e le analisi

Cosa sta accadendo alle Borse, qual è stato il fatto chiave della settimana? Andrea Franceschi, insieme ai colleghi della redazione Finanza e Risparmio, cura ogni settimana “Market mover”, un podcast disponibile su tutte le piattaforme ogni sabato mattina. Ascolta il podcast Market mover
Ogni giorno alle 18 puoi avere il punto sulla chiusura delle Borse europee con il podcast automatico creato con AI Anchor

La Borsa oggi in video

La redazione di Radiocor cura ogni giorno - dal lunedì al venerdì - un video con i dati fondamentali della giornata della Borsa di Milano, l’andamento dell’indice, un’analisi dei titoli in maggiore evidenza. Guarda i video

Le notizie per approfondire

Gli approfondimenti delle notizie di Finanza e Risparmio sono l’elemento distintivo di Mercati+, la sezione premium del Sole 24 Ore. Qui per scoprire come funziona e i servizi che offre.
Per gli aggiornamenti dei dati delle Borse ecco la sezione Mercati mentre per le notizie in tempo reale il rullo della sezione di Radiocor .
Infine, ecco la newsletter settimanale Market Mover

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti