Emergenza coronavirus

Europei, allerta a Roma per i tifosi inglesi. «Rispettare la quarantena, non possono venire»

Sabato nella capitale i quarti di finale tra Inghilterra e Ucraina. Per chi arriva dal Regno Unito isolamento obbligatorio di cinque giorni. Londra: non partite

di Marco Ludovico

(EPA)

2' di lettura

Una certezza, tante incognite. Di sicuro, sabato 5 luglio allo stadio Olimpico si disputa Inghilterra-Ucraina, quarti di finale degli Europei 2021. L’incertezza diffusa riguarda le precauzioni sanitarie, le verifiche, il numero dei tifosi in arrivo da Londra, gli eventuali sistemi concepiti per eludere i controlli. Vista la recrudescenza della pandemia nel Regno Unito, la tensione è diffusa. Il prefetto di Roma, Matteo Piantedosi, ha convocato il comitato provinciale ordine pubblico e sicurezza dove siedono i vertici delle forze dell’ordine, il questore Mario Della Cioppa e i comandanti provinciali dell’Arma dei carabinieri e della Guardia di Finanza. È previsto, poi, un tavolo tecnico in questura.

Gli appelli a non venire in Italia

«Sono chiaro e netto: i tifosi inglesi non potranno venire in Italia. Ci sono cinque giorni di quarantena, la regola deve essere rispettata. Non possiamo correre rischi» dice Andrea Costa, sottosegretario al ministero della Salute. E la Federcalcio inglese, scrive il Guardian, ha confermato che non venderà i biglietti ai propri tifosi. All’Olimpico saranno ammessi 16mila spettatori, i biglietti in teoria messi a disposizione degli inglesi sono 2.500. Ma le autorità britanniche hanno invitato i connazionali a non partire per Roma: «La nostra richiesta è di tifare la nazionale da casa, ed esultare davanti alla tv più forte che si può» ha dichiarato oggi Anne-Marie Trevelyan, sottosegretario al Commercio.

Loading...

La stretta del Viminale

Potenziamento dei controlli agli aeroporti, alle stazioni e anche sulle principali arterie autostradali. Il Viminale guidato da Luciana Lamorgese sta lavorando a un piano per rafforzare le verifiche in vista del quarto di finale degli Europei tra Inghilterra e Ucraina. L’ordinanza del ministro della Salute, Roberto Speranza, che prevede l’obbligo di tampone e la quarantena di cinque giorni per tutti coloro che arrivano dalla Gran Bretagna, «verrà fatta rispettare alla lettera» e «non saranno concesse deroghe» dicono gli addetti ai lavori. Ma sarà il numero effettivo degli inglesi giunti nella capitale, in regola o meno con gli obblighi di quarantena, a misurare forza ed efficacia dei controlli messi in piedi.

Coronavirus, per saperne di più

Le mappe in tempo reale

L’andamento della pandemia e la campagna di vaccinazioni sono mostrati in tre mappe a cura di Lab24. Nella mappa del Coronavirus i dati da marzo 2020 provincia per provincia. In quelle dei vaccini l’andamento in tempo reale delle campagne di somministrazione in Italia e nel mondo.
Le mappe: Coronavirus - Vaccini - Vaccini nel mondo

Gli approfondimenti

La pandemia chiede di approfondire molti temi. Ecco le analisi, le inchieste, i reportage della nostra sezione 24+. Vai a tutti gli articoli di approfondimento

La newsletter sul Coronavirus

Ogni venerdì alle 19 appuntamento con la newsletter sul Coronavirus curata da Luca Salvioli e Biagio Simonetta. Un punto sull’andamento della settimana con analisi e dati. Qui per iscriversi alla newsletter

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti