i costi dell’assistenza sanitaria

Eurostat: cure mediche e dentista pesano sul budget delle famiglie italiane

di Barbara Gobbi

Oms: rifiuto vaccini fra minacce a salute


3' di lettura

Il costo dell'assistenza sanitaria e le cure dentistiche sono un onere finanziario pesante per le famiglie italiane. A rivelarlo è l'ultimo report Eurostat “Il peso delle cure sul budget familiare”, riferito al 2017, che scandaglia la sostenibilità di tre aree “core”: esami o trattamenti (inclusa riabilitazione, assistenza psichiatrica e salute mentale e prevenzione), odontoiatria e spesa per i farmaci. Se nel complesso oltre la metà della popolazione dell'Unione europea (55%) dichiara che le cure mediche non rappresentano un problema per il bilancio domestico (dato che scende al 48% per l'assistenza dentale), dall'Italia emerge un quadro preoccupante: i costi dell'assistenza sono un carico elevato per il 29% degli italiani, dato che cresce al 39% quando si guarda alle prestazioni odontoiatriche. Percentuali che ci piazzano terzi in classifica dopo Cipro (39%) e la Bulgaria (32%) per il “burden” dell'assistenza sanitaria e secondi, sempre dopo Cipro (47%), per le cure ai denti.

GUARDA IL VIDEO - Oms: rifiuto vaccini fra minacce a salute

Per il 34% i costi dell’assistenza sanitaria sono un onere finanziario
A livello di Ue, il 34% degli intervistati ha dichiarato che i costi dell'assistenza sanitaria sono un po' un onere finanziario, mentre l'11% li percepisce come un vero e proprio peso sul bilancio familiare. Peso che è percepito maggiormente da quanti vivono in famiglie con due persone, di cui almeno una over 65 anni (il 13% delle persone in queste famiglie ha riferito che le cure mediche rappresentano un onere finanziario elevato) . Ma il problema riguarda anche famiglie monoparentali (12%), famiglie senza figli a carico (12%), famiglie con due adulti e con figli a carico (entrambi il 10%). Come detto, Cipro ha riportato la più alta percentuale di persone per cui i costi dell'assistenza sanitaria rappresentano un onere finanziario elevato (39%), seguiti da Bulgaria (32%), Italia (29%) e Lettonia (28%). Al contrario, la quota di persone per cui pagare le cure mediche non causa alcun onere finanziario è maggiore in Danimarca, Slovenia e Svezia (86%), Estonia (85%) e Francia (84%).

Onerose le cure dentistiche
Quasi la metà della popolazione (48%) nell'Ue non riporta alcun onere finanziario relativo a spese per gli esami o per trattamenti dentistici. I costi odontoiatrici sono stati percepiti come un esborso relativo dal 35% delle famiglie, mentre per il 17% le cure dentistiche sono particolarmente onerose. A Cipro, il dato del 47% di sofferenza relativa alle cure ai denti è seguito da quelli di Italia (39%), Lettonia (36%) e Spagna (34%). Per contro, il 79% delle persone in Danimarca e il 77% nei Paesi Bassi e in Svezia dichiarano che questi costi non hanno causato alcun onere finanziario per la famiglia.

GUARDA IL VIDEO - Ministra Grillo: grande gap informativo per i giovani su sessualità

Costo dei farmaci più gravoso a Polonia e Cipro
Infine, il costo dei farmaci: per quasi la metà (49%) delle persone intervistate da Eurostat non comporta oneri finanziari. Tuttavia, per il 39% l'onere c'è e diventa pesante per il 13% delle famiglie. I paesi dove il costo dei farmaci è percepito come più gravoso sono Polonia (40%), Cipro (34%), Bulgaria (33%) e Lettonia (30%). Al contrario, la quota di coloro che dichiarano che il consumo di medicinali non ha avuto ripercussioni sul bilancio delle famiglie è maggiore in Francia (90%), Danimarca (84%) e Svezia (78%).

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti