Intelligenza artificiale

Eviso: «dopo l'Ipo pronti ad accelerare nel mercato dell'AI applicata alle commodity»

Entro l'anno, dice il fondatore e amministratore delegato Gianfranco Sorasio, il lancio della piattaforma per il settore dei cereali

di Simona Rossitto

default onloading pic

Entro l'anno, dice il fondatore e amministratore delegato Gianfranco Sorasio, il lancio della piattaforma per il settore dei cereali


2' di lettura

Dopo i sistemi predittivi e monitoraggio sull'utilizzo dell'energia elettrica, Eviso è pronta ad accelerare nel mercato dell'intelligenza artificiale applicata al settore delle commodity fisiche con consegna reale. La piattaforma per la previsione dei prezzi della frutta, come ad esempio quella dedicata alle mele per cui la società ha già un accordo con il Gruppo Lagnasco, «è già pronta e sarà pienamente operativa entro la seconda metà del 2021. Entro l'anno dovrebbe essere lanciata anche quella per il settore dei cereali», spiega il fondatore e amministratore delegato Gianfranco Sorasio a DigitEconomy.24 (report del Sole 24 Ore Radiocor e della Luiss Business School) . «La piattaforma di intelligenza artificiale di Eviso - aggiunge - non solo prevede quanta energia si consumerà, ma, applicata ai clienti che producono frutta o grano, cioè al mondo della commodity, riesce anche a fare dei forecast sui prezzi di prodotti che possiamo definire concorrenti, come ad esempio pere e kiwi o soia e mais, così da poter prevedere l'andamento dei consumi e del mercato al fine di garantire la consegna reale».

SFOGLIA IL REPORT COMPLETO

Loading...

Sorasio: «Ipo per crescere, l'intelligenza artificiale genera valore»

La società, con sede a Saluzzo, vicino Cuneo, è stata reputata per quattro volte dal Financial Times tra le 1.000 aziende che crescono di più in Europa, ed è appena approdata in Borsa. «Abbiamo deciso di quotarci perché l'AI, l'intelligenza artificiale, genera moltissimo valore; prevediamo nel piano industriale- aggiunge Sorasio, una laurea in ingegneria nucleare e formazione completata alla Harvard Business School - una crescita molto importante. Abbiamo anche un budget per le acquisizioni di tecnologia, le risorse saranno utilizzate in grande maggioranza per la piattaforma proprietaria di intelligenza artificiale, con l'obiettivo di passare da un'architettura ibrida, accessibile a una serie di utenti ma non a tutti, a una piattaforma aperta».

48 milioni il valore della produzione, 23mila i clienti

Il gruppo ha a oggi 23mila clienti e ha chiuso il bilancio al 30 giugno 2020 con un valore della produzione di 48 milioni di euro. Tutto è partito quando Sorasio, cervello di ritorno in Italia dal Portogallo, imprenditore dal 2005, ha cominciato, nel 2012, a studiare il mercato dell'energia, scaricando centinaia di bilanci, e notando un'anomalia, cioè che erano presenti migliaia di dati inutilizzati. Quindi Eviso ha sviluppato soluzioni di proprietà basate su algoritmi di machine learning e di intelligenza artificiale, «in grado – conclude il fondatore- di creare valore per i propri clienti attraverso la capacità previsionale e il monitoraggio dei processi».

DigitEconomy24 / Il 2021, l’anno del 5G e dell’intelligenza artificiale

Visualizza

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti