Metallurgia

Ex Alcoa, dopo le fideiussioni si ricomincia

Accordo al Mise tra Enel e la Sider Alloys. La sottosegretaria al Mise Alessandra Todde: «Adesso possiamo fare del bacino di Portovesme uno dei polmoni della ripartenza del Paese»

(Agf)

2' di lettura

Mancano solo le delibere bancarie per le fideiussioni e poi lo stabilimento ex Alcoa di Portovesme potrà ripartire. Sembra, dunque, in via di soluzione il nodo delle forniture energetiche tra l’Enel e la Sider Alloys, multinazionale svizzera proprietaria dello stabilimento sardo. L’Enel, a garanzia del contratto di fornitura, aveva chiesto all’impresa elvetica una consistente fideiussione bancaria e il ministero dello Sviluppo Economico aveva aperto un tavolo per la composizione della controversia. è stata la sottosegretaria Alessandra Todde a confermare che il tema delle garanzie bancarie a supporto della fideiussione ora è stato risolto.

Mancano solo le delibere bancarie dopodiché sia Enel che Sider Alloys si sono rese disponibili a firmare il contratto. «Sider Alloys acquisterà l’energia a 44 euro a megawatt, e a questa tariffa si applicheranno ulteriori riduzioni di prezzo - aveva detto nei giorni scorsi la sottosegretaria - adesso possiamo fare del bacino di Portovesme uno dei polmoni della ripartenza del Paese, con le produzioni di primario». In una nota, il Mise fa anche sapere che dal ministero stesso, dalla Regione Sardegna e dai sindacati è stato chiesto che sia riaggiornato al più presto il cronoprogramma relativo alla ripartenza dell'impianto industriale. Il Mise si è anche impegnato ad informare tutte le parti coinvolte sulla disponibilità delle delibere e la conseguente firma del contratto con Enel, in modo da poter esaminare al più presto il piano di riavvio. «Il contratto di garanzia potrà essere firmato senza ulteriori impedimenti - ha chiarito AlessandraTodde - ora ci aspettiamo che l'azienda faccia la sua parte e realizzi quel piano industriale che ha da lungo tempo promesso al territorio del Sulcis Iglesiente e agli ex lavoratori Alcoa».

Loading...
Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti