ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùEdilizia e atenei

Ex caserme e fonderie diventano residenze per studenti universitari

A Modena, il recupero dell’area Corni e la riqualificazione di Sant’Eufemia sono due esempi di interventi privati convenzionati

di Paola Pierotti

Istruzione, Frassinetti: "Serve stabilizzazione precari e supporto a studenti bisognosi"

2' di lettura

Studio, lavoro e vita in città. A Modena, il recupero dell’area dell’ex fonderia Corni (si veda Il Sole 24 Ore del 3 ottobre 2022) e la realizzazione di un intervento di riqualificazione dell’ex caserma dei Carabinieri Sant’Eufemia sono due esempi di interventi privati convenzionati che prevedono la realizzazione di residenze temporanee, destinate a studenti fuori sede o persone in città per attività di formazione aziendale o di altro genere.

Per Sant’Eufemia in particolare è previsto il recupero dell’immobile (grazie al contributo del gruppo Cdp attraverso il Fia) e la realizzazione di una residenza temporanea in social housing con 73 posti letto destinata a studenti universitari, ricercatori e dottorandi con reddito Isee fino a 35mila euro. Negli spazi al piano terra, in affitto alla Fondazione di Modena (per almeno 13 anni), ci saranno servizi integrativi all’abitare e spazi di aggregazione.

Loading...

Concorso di idee per architetti under 40

L’iniziativa ha coinvolto il Fondo Emilia-Romagna Social Housing (di cui Unicredit spa è quotista, contribuendo di fatto ad iniziative legate al Motor Valley Accelerator) e prevede anche la promozione da parte di Investire sgr di un concorso di idee per giovani architetti, under 40, per raccogliere proposte per valorizzare al meglio gli spazi comuni dell'edificio. L’intervento di restauro è firmato invece da Tasca Studio Architetti Associati.

Un intervento, questo, fortemente orientato alla rigenerazione urbana con il recupero architettonico di un immobile in pieno centro storico - in via S. Eufemia 25 - che versava in stato di abbandono dal 2006, anno della dimissione della Caserma dei Carabinieri.

Ex carcere convertito in caserma

L'edificio faceva parte dell’antico complesso del monastero delle Benedettine, i suoi spazi sono stati adibiti a carcere e a usi militari fino ad essere convertiti in caserma. Il Fondo Emilia-Romagna Social Housing ha acquistato la proprietàdell'immobile, avviandone il processo di valorizzazione; i lavori preliminari di demolizione selettiva sono conclusi e entro la fine anno partirà il cantiere.

«La carenza della disponibilitàdi alloggi per studenti universitari è un problema particolarmente sentito, che richiede risposte immediate e lungimiranti - ha affermato il rettore di Unimore (l'Università di Modena e Reggio Emilia) Carlo Adolfo Porro - rimane massimo il nostro impegno per l’offerta, come testimonia l’assidua partecipazione a tutti i bandi per l’edilizia residenziale universitaria, anche in collaborazione con il Comune di Modena, la Fondazione Collegio San Carlo e la Regione».

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter RealEstate+

La newsletter premium dedicata al mondo del mercato immobiliare con inchieste esclusive, notizie, analisi ed approfondimenti

Abbonati