Ex Ilva e non solo: che cosa divide M5S e Pd in 5 punti

1/6le tensioni nella maggioranza

Ex Ilva e non solo: che cosa divide M5S e Pd in 5 punti

di Andrea Carli

default onloading pic
Nicola Zingaretti segretario PDe Luigi Di Maio leader M5S (Agf)

Le ultime distanze all’interno della maggioranza nata a seguito dello strappo agostano di Matteo Salvini sono emerse nelle ultime ore. Ore tese, che hanno registrato il braccio di ferro tra il Conte due da una parte e il colosso dell'acciaio Arcelor Mittal sul futuro dell'ex Ilva. Un braccio di ferro che è stato accompagnato da una partita tutta interna, che si è giocata in parallelo tra i due azionisti di maggioranza del Conte due.

Da una parte il Pd (ma anche Italia Viva, più scettica LeU), pronto a sostenere il ripristino dello scudo penale per i vertici della multinazionale; dall'altra i Cinque Stelle contrari. Ma quello sull’ex Ilva non è l'unica distanza emersa tra Dem e pentastellati. Si va dal tema migranti, con le modifiche annunciate ai decreti sicurezza targati dall'ex ministro dell'Interno in linea con i rilievi del Quirinale ma che non hanno ancora preso forma, al DDl di bilancio, al collegato fiscale alla manovra, alla legge elettorale che sarà. Insomma, i dossier divisivi sono più di uno.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti