riqualificazioni urbane

Ex Scalo Romana, si allungano i tempi

Le diverse cordate hanno tempo fino al 10 marzo per indicare se intendono partecipare alla gara. Poche le manifestazioni arrivate finora

di Paola Dezza


default onloading pic

2' di lettura

Tempi più lunghi per presentare la propria manifestazione di interesse per la vendita dell’area dell’ex Scalo Porta Romana. FS Sistemi Urbani ha comunicato, infatti, che c’è tempo fino alle ore 12 del 10 marzo 2020 per presentare il proprio interesse dopo che sono state presentate alcune richieste di proroga.


FS Sistemi Urbani è affiancato da tre consulenti per la parte finanziaria, industriale e legale. Mediobanca in particolare è l’advisor finanziario di FS per la gestione del processo di valorizzazione degli scali di Porta Romana e Farini. Duff & Phelps Reag agirà invece in qualità di advisor industriale e lo studio Pavia e Ansaldo è in campo come advisor legale.
Intanto si sono formate le prime cordate. Coima si propone a fianco di Covivio e del gruppo Prada, mentre un’altra cordata è costituita da Hines insieme a Varde e Borio Mangiarotti. Di questa ultima doveva fare parte anche Orion, ma in realtà secondo indiscrezioni non sarebbe più della partita. Ci sarebbero anche altri investitori americani interessati a fare parte della gara, ma di questi non ci sono conferme.
L’allungamento dei tempi potrebbe essere stato dettato proprio dalle esiguo numero di pretendenti.

«Siamo una società pubblica e rimarremo tale, pertanto – commenta Umberto Lebruto, amministratore delegato FS Sistemi Urbani – il valore che recupereremo dalla vendita delle aree sarà reinvestito in opere ferroviarie e se riusciremo a generarne di integrativo, vorrà dire che i cittadini pagheranno meno tasse. È nel core del gruppo occuparsi della mobilità ferroviaria – aggiunge – e nel dialogo aperto con la pubblica amministrazione integreremo nel piano dell’infrastruttura la gestione della trasformazione urbanistica». «Ci facciamo supportare per rendere possibile la vendita delle aree – spiega Lebruto – si inizierà da Porta Romana per poter raggiungere l’obiettivo di insediare qui il villaggio olimpico, poi ci concentreremo su Farini e in questo caso servirà un partner di mercato solido per creare una società veicolo».

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...