Startup

Exit di Voverc, la startup del centralino nel cloud passa a Wildix


2' di lettura

Voverc, startup del portafoglio LVenture che ha sviluppato una soluzione per portare il centralino nel cloud, è stata acquisita da Wildix, multinazionale specializzata in soluzioni di Unified Communications e prodotti VoIP. . La soluzione della startup permette di ottenere un centralino telefonico, senza costi di attivazione e disattivazione e, soprattutto, senza penali, offrendo inoltre un servizio di assistenza in tempo reale. Wildix, società fondata nei primi anni 2000 dai fratelli Dimitri e Steve Osler, ha ideato una soluzione di Unified Communications browser-based e prodotti VoIP rivolti alle medie e grandi imprese.

Wildix, nell'anno in corso registrerà un fatturato di oltre 16 milioni di euro (+58% rispetto al 2016), di cui circa il 50% all'estero. Voverc entrando a far parte di Wildix potrà accedere agli oltre 12 mercati in cui il Gruppo è presente.
«La cessione di Voverc a Wildix - ha dichiarato Luigi Capello, ceo di LVenture - è la terza exit realizzata quest'anno, a conferma del valore del nostro portafoglio e della validità del nostro modello di business, capace di sviluppare le startup rendendole attrattive per gli investitori e per imprese affermate a livello internazionale».

LVenture Group S.p.A., holding di partecipazioni quotata sul MTA di Borsa Italiana che opera nel settore del Venture Capital investendo in startup digitali ad elevato potenziale di crescita, comunica la cessione della propria partecipazione in Voverc, startup che ha creato una soluzione innovativa di centralino in cloud.

La startup accelerata da LUISS EnLabs, acceleratore d’impresa di LVenture Group, ha ideato un sistema telefonico in cloud dedicato alle aziende. La soluzione della startup permette di ottenere in pochi secondi un centralino telefonico, senza costi di attivazione e disattivazione e, soprattutto, senza penali, offrendo inoltre un servizio di assistenza in tempo reale.
Voverc è stata acquisita da Wildix Group, società internazionale specializzata in soluzioni Unified Communications e prodotti VoIP rivolti alle grandi e medie imprese, presente in tutta Europa e negli Stati Uniti. Grazie a questa operazione Voverc avrà accesso a oltre 12 mercati internazionali, tra cui Nord America, Germania, Regno Unito e Francia.

«Entrare a far parte di uno dei più grandi gruppi presenti sul mercato delle Unified Communication a livello globale è un riconoscimento del lavoro svolto fino ad ora con il mio socio, Gabriele Proni e con l'intero Team, ma anche una spinta a fare sempre meglio - ha commentato Leonardo Coppola, CEO e Co-Fondatore di Voverc -. Siamo orgogliosi di questa exit, che dimostra che in Italia possono nascere aziende innovative di successo, capaci di emergere nei settori in cui operano, generare posti di lavoro e attrarre capitali dall'estero. Oggi è arrivato il momento più difficile e anche più entusiasmante della vita di un'azienda: è tempo di crescere e acquisire sempre più quote di mercato in giro per il mondo».

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti