SALE IN ZUCCA

Expo Dubai, una nuova grande opportunità per l’economia italiana

L’appuntamento si svolgerà dal prossimo 20 ottobre fino al il 10 aprile del 2021, e attirerà qualcosa come 25 milioni di visitatori

di Giancarlo Mazzuca

default onloading pic

L’appuntamento si svolgerà dal prossimo 20 ottobre fino al il 10 aprile del 2021, e attirerà qualcosa come 25 milioni di visitatori


2' di lettura

Succede sempre così: quando meno te l’aspetti, ecco arrivare una provvidenziale boccata d’ossigeno a dispetto del coronavirus. Capitò anche nel 2015 con l’Expo di Milano: scrissi allora che, nei momenti di grande crisi, ci sentiamo come naufraghi alla disperata ricerca di qualche zattera in mezzo al mare per aggrapparsi. E, un lustro fa, l'Esposizione sotto la Madonnina fu davvero una gran bella zattera. Da allora la metropoli lombarda continua a correre: girando per le vie del centro (e non solo), ti accorgi che “Milan l'è un gran Milan”, con una marcia in più sul resto della penisola.

Quell'esperienza è stata, ovviamente, unica perché tutto si svolse nel cuore pulsante della nostra Italia. Ma adesso, sia pur parzialmente, potremo concederci il bis con l'Expo di Dubai, che si svolgerà dal prossimo 20 ottobre fino al il 10 aprile del 2021, e attirerà qualcosa come 25 milioni di visitatori. Anche se i Paesi arabi continuano a sembrarci lontani, il grande appuntamento dell'autunno potrà essere davvero un bel tonico per la nostra febbricitante economia. Senza fare paragoni azzardati, sono tanti, in effetti, i motivi che dovrebbero indurci a scommettere su Dubai come luogo ideale per offrire notevoli opportunità al nostro export.

Loading...

Anche perché c'è un filo rosso che lega le due ultime sedi dell'Expo: se la scelta di Milano fu fortissimamente voluta da Letizia Moratti, a guidare la delegazione italiana a Dubai, come nostro Commissario generale, sarà Paolo Glisenti che è stato il migliore consigliere della stessa Moratti. L'importante è, dunque, crederci e non è un caso che quasi ottocento aziende italiane abbiano deciso di impegnarsi nella nuova “kermesse”. Ci conferma Glisenti: «Il prossimo Expo sarà un'occasione irripetibile per le nostre imprese, come dimostra la forte adesione di sponsor e di partner che stiamo registrando».

La manifestazione si svolgerà in un nuovo quartiere fieristico di 400 ettari a metà strada tra Dubai ed Abu Dhabi e vicino all'aeroporto internazionale “Al Maktum”. Al centro del sito ci sarà una piazza che si chiama Al Wasl, l'antico nome di Dubai, e che significa “la connessione”. E proprio dalla piazza principale si svilupperanno le tre aree tematiche, Opportunità, Sostenibilità e Mobilità, con i vari padiglioni a forma di suk arabi.

Aggiunge il Commissario italiano: «Faremo di Expo una piattaforma di forte promozione delle competenze e delle eccellenze che in Italia, dalle grandi alle piccole imprese, connettono oggi creatività, innovazione e sostenibilità. Un modello di innovazione partecipata, di lunghe filiere, di skills multidisciplinari e multisettoriali che spingono fatturati e margini di profitto. Sarà la vetrina ideale del “Made with Italy”, il nuovo modello collaborativo di sviluppo e crescita». A questo punto, non ci resta che avviare il conto alla rovescia: ottobre sarà davvero il mese della ripartenza?

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti