Sport

Fa Cup: figuraccia Liverpool, il Wolverhampton firma l'impresa

a cura di Datasport

1' di lettura

Clamoroso ad Anfield Road: il Wolverhampton, formazione che milita in Championship dove naviga poco al di sopra della zona retrocessione, batte 2-1 il Liverpool e si qualifica agli ottavi di finale di Fa Cup. In vantaggio dopo meno di un minuto con Stearman, la squadra di Lambert raddoppia al 41' con Weimann. Nella ripresa il Liverpool tenta la rimonta e accorcia le distanze all'86' con Origi, ma non basta: a fare festa è il Wolverhampton. 

Anfield Road spera di assistere a un riscatto del Liverpool, reduce da due ko di fila e da un solo successo nelle ultime sette partite ufficiali, ma dopo una cinquantina di secondi i tifosi dei Reds sono gelati: punizione dalla destra di Helder Costa, palla scodellata a centro area dove Stearman di testa trafigge Karius. Wolverhampton incredibilmente in vantaggio dopo meno di un minuto. La doccia fredda non sveglia la squadra di Klopp che, nei primi 45 minuti, non riesce mai a tirare in porta. E poco prima del riposo il Liverpool incassa addirittura il raddoppio: Helder Costa vola via in contropiede e verticalizza per Weimann, che salta Karius con un dribbling secco e segna comodamente a porta vuota portando il Wolverhampton sul 2-0 al 41'.

Nella ripresa ci si attende la reazione rabbiosa dei Reds, ma l'unico guizzo degno di nota arriva all'86' quando Origi, sugli sviluppi di un corner, sfrutta la torre di Sturridge e insacca da pochi passi con una girata di destro. L'assalto finale del Liverpool non produce effetti, anzi è il Wolverhampton ad andare vicinissimo al 3-1 con un contropiede di Bodvarsson. Il match finisce dopo quattro minuti di recupero e l'Fa Cup dei Wolves, che al terzo turno avevano fatto fuori lo Stoke City, può proseguire. Crisi nera invece per il Liverpool che incassa il terzo ko di fila e sembra proprio non riuscire a rialzarsi. 

Loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti