l’f8 a san josè

Facebook, come funzionano gruppi e annunci di lavoro nella nuova app

dall'inviata Francesca Milano


default onloading pic

3' di lettura

SAN JOSÈ_ I gruppi diventano il cuore di Facebook: non più una immensa e rumorosa community, ma tante piccole comunità dove il “segnale” arrivi meno disturbato, fatte di persone che condividono interessi, passioni, bisogni e che magari si conoscono anche nella vita reale. È questa la principale novità che si scopre dando uno sguardo alla nuova versione della app del social network di Menlo Park, chiamata FB5: cliccando sull'icona dei gruppi (che guadagna una posizione centrale nella schermata) si atterra in una pagina che contiene solo i post degli utenti dei gruppi a cui è iscritto l'utente.

La pagina gruppi della nuova app di Facebook:, che guadagna una posizione nella schermata principale.

Il principio, come ha spiegato Mark Zuckerberg durante il suo Keynote all'F8, la convention annuale degli sviluppatori di Facebook, è quello di “portare i gruppi al centro”: per farlo, la sezione dedicata ai gruppi è stata completamente ridisegnata e sono state aggiunte nuove funzionalità specifiche per le community. Per esempio, nei gruppi di supporto su salute e malattie, i membri potranno inviare domande e condividere informazioni senza che il loro nome appaia su un post. Novità in arrivo anche per i gruppi di lavoro: Facebook ha creato una funzione che permette a chi cerca dipendenti di pubblicare annunci di lavoro e a chi vuole candidarsi per una posizione di inviare in proprio cv direttamente tramite Facebook. Con questa funzione il social network di Menlo Park prova a insediare la leadership di LinkedIn, la piattaforma dedicata al mondo professionale.

La pagina gruppi della nuova app di Facebook: qui come appare quando si cercano suggerimenti su quale seguire.

Ad oggi 1,4 miliardi di utenti usano già i gruppi di Facebook e la nuova release della app dovrebbe - negli auspici di Zuckerberg - far crescere questo numero: accedendo alla sezione dedicata ai gruppi e selezionando le categorie di proprio interesse, gli utenti vedranno i gruppi che Facebook gli suggerisce e potranno iscriversi, decidendo anche se ricevere notifiche o meno da parte del gruppo. La nuova versione della app aiuta l'utente a filtrare tra i tanti contenuti presenti sulla sua timeline, selezionando solo quelli relativi ai gruppi (aperti, chiusi o segreti) a cui è iscritto. In questo modo - negli obiettivi di Facebook - gli utenti saranno raggiunti solo da informazioni che sono di loro interesse o da persone con cui desiderano essere in contatto. Il rischio di nuove echo chambers è dietro l'angolo, ma a Menlo Park non sembrano preoccuparsene troppo, preferendo invece dare risalto ai lati positivi: gruppi più piccoli permettono una maggiore interazione tra gli utenti, che possono trovare utilità nell'entrare in contatto con chi ha interessi simili ai propri.

Le opzioni di condivisione.

Se, da una parte, Zuckerberg suggerisce di restringere la propria community, dall'altro allarga la mappa dei Paesi in cui è attivo il servizio di “Dating” per chi è in cerca di appuntamenti che da 5 (Colombia, Canada, Argentina, Thailandia e Messico) diventano 19, aggiungendo Filippine, Vietnam, Singapore, Malesia, Laos, Brasile, Perù, Cile, Bolivia, Ecuador, Paraguay, Uruguay, Guyana e Suriname.

Altri cambiamenti riguardano la grafica, che guadagna pulizia e perde la fascia blu: il colore resta solo nel logo di Facebook, mentre tutto il resto diventa bianco, prendendo ispirazione dal più elegante Instagram. C'è poi qualche novità anche nella sezione “Marketplace”, anche se per adesso riguarda solo gli utenti americani, che potranno organizzare la spedizione della merce che vendono direttamente attraverso Facebook, scegliendo (e pagando) il corriere che preferiscono tra quelli proposti sul social network.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...