a luglio era stato espulso

Famiglia, si dimette capogruppo Lega: «È un ritorno all’antichità»


default onloading pic
Mauro Bonato (Ansa)

2' di lettura

«La Lega è nata per ottenere l'autonomia delle regioni, non per sindacare su temi etici o familiari. Se va avanti così torneremo a tempi antichi dove le donne fanno solo le schiave degli uomini». Con queste parole, affidate a un post su Facebook, Mauro Bonato ha spiegato le ragioni delle sue dimissioni da capogruppo della Lega al Consiglio comunale di Verona, presentate l'8 marzo. La causa è stata il Congresso mondiale delle famiglie, in programma dal 29 al 31 marzo.

A luglio era stato espulso dal partito
Bonato era rimasto solo formalmente il capogruppo leghista, grazie al sostegno di alcuni consiglieri, ma da tempo è in contrasto con Salvini e a luglio era stato espulso dal partito. Nel post su Fb Bonato ha rimarcato il suo forte e netto dissenso con il Congresso mondiale delle famiglie che vedrà la partecipazione anche di Matteo Salvini. L'ex capogruppo ha definito «agghiaccianti» le dichiarazioni di alcuni relatori del Congresso: «non si può accettare che salga su un palco pubblico, con il patrocinio e la co-organizzazione dell'amministrazione comunale, chi equipara l'omosessualità e satanismo».

Zavarise: «É una rivalsa personale

«Mauro Bonato non è della Lega e parla a nome solo ed esclusivamente di se stesso. Le sue posizioni sono quindi solo e strettamente personali», ha precisato

il vicecommissario provinciale della Lega di Verona Nicolò Zavarise, ricordando che Bonato «è stato espulso dalla Lega nel 2018 e che si è dimesso da capogruppo per non rischiare di essere sfiduciato. Basta questo a far comprendere il tenore delle sue dichiarazioni, evidentemente annebbiate da un desiderio di rivalsa tutto personale, che niente ha a che fare con la politica o con il merito delle questioni. Se il nome di Bonato è associato a quello della Lega è solo per un cavillo regolamentare del Comune, che ne impedisce la rimozione dai gruppi consiliari».

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...