Studi di settore

Farmaceutica: export +58% nell'ultimo triennio e +20,9% nel 2019. Il 18,6% destinato al mercato USA

I numeri chiave del settore nel Report Farmaceutica di 24 ORE Ricerche e Studi

default onloading pic

I numeri chiave del settore nel Report Farmaceutica di 24 ORE Ricerche e Studi


2' di lettura

Nel triennio 2017 – 2019 le esportazioni di farmaci dall'Italia sono balzate del 58% (di cui il 20,9% solo nell'ultimo anno) per un controvalore complessivo che nel 2019 ha oltrepassato 33,5 miliardi di euro. Il primo Paese di destinazione sono gli Usa, che nel 2019 hanno rappresentato il 18,6% del totale dell'export. Le imprese del settore farmaceutico in Italia, considerando l'intera catena del valore, sono oltre 50mila e occupano 280mila addetti. Tra queste sono inclusi 23mila intermediari e 18mila farmacie. Complessivamente il fatturato è pari a 106 miliardi di euro, con un valore aggiunto di 24 miliardi, a fronte di una spesa media mensile degli italiani pari, in media, a oltre 120€ per nucleo familiare.

Sono questi alcuni dei numeri del Report Farmaceutica a cura di 24 ORE Ricerche e Studi, la struttura del Gruppo 24 ORE che analizza i differenti settori e mercati dal punto di vista economico e finanziario realizzando Report di oltre 200 pagine che partono dal mercato italiano per sviluppare la ricerca a livello europeo e mondiale. Utilizzando i dati delle migliori fonti pubbliche e private a disposizione del Sole 24 Ore, i Report comprendono non solo la parte retrospettiva con l'analisi degli ultimi 5 anni, ma anche la parte prospettica di 12-24 mesi su dati appositamente elaborati da FactSet.

Loading...

Il Report Farmaceutica, aggiornato a giugno 2020 (con un aggiornamento semestrale a fine anno), prende in considerazione i più rilevanti dati di bilancio storici per le prime 20 aziende in Italia, le prime 30 in Europa e le prime 50 nel mondo (per le società quotate vengono indicate anche le stime di consensus degli analisti sul futuro). Fornisce inoltre un'ampia disclosure sulle più importanti società non quotate italiane, europee e mondiali e sulle più recenti e rilevanti operazioni di M&A nel settore della Farmaceutica.

Nel Report - il terzo pubblicato dopo Energia e Cosmesi - l'analisi compiuta da 24 ORE Ricerche e Studi rileva che la componente industriale dell'industria farmaceutica, dei prodotti di base e dei preparati, è tra le più dinamiche in termini di ricerca, sviluppo, investimenti e innovazione tra tutte le attività manifatturiere nazionali.

Tra gli altri dati dello studio emerge l'aumento del numero di farmacie in Italia: +5,9% di esercizi tra il 2017 e il 2020. Monza e Ragusa sono le province dove si è avuto l'incremento maggiore mentre ad Isernia, tenuto conto del rapporto con la popolazione residente, si registra la maggiore densità di esercizi.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti