Famiglie e studenti

Fase 2: «Basta tablet», a Torino una classe fa lezione all’aperto

di Redazione Scuola

1' di lettura

Di nuovo insieme, con i propri compagni e insegnanti, dopo tre mesi di “clausura” forzata a causa dell'emergenza coronavirus. Accade a Torino, dove gli alunni della seconda C dell’Alfieri, istituto comprensivo Levi Montalcini, hanno abbandonato tablet e didattica a distanza per una lezione all'aria aperta.

Nel giardino pubblico sotto il grattacielo di Intesa Sanpaolo gli alunni della classe si sono ritrovati per fare educazione motoria e parlarsi. Faccia a faccia, le distanze di sicurezza garantite dalle bandierine coi nomi dei bambini piantate nel prato.

Loading...

Mascherina e disinfettante non hanno rovinato quella che si è trasformata in una vera e propria festa per i bambini, che hanno anche cantato sulle note di Rino Gaetano: «Noi siamo bambini, noi siamo importanti, ci piace la scuola con i nostri insegnanti, vedere i compagni ma non dallo schermo. Andare ai giardini e farci notare, perché noi ci siamo, vogliamo contare… ma il tablet non voglio più». L'iniziativa è stata di una maestra, Patrizia Venesia, che ha deciso di esporsi quando alcuni dei suoi studenti le hanno detto, durante le video-lezioni, di non aver voglia di uscire.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter Scuola+

La newsletter premium dedicata al mondo della scuola con approfondimenti normativi, analisi e guide operative

Abbonati