ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùAlimentare

Fattorie Garofalo, accordo con Bnl per supportare le imprese della filiera

Siglata un'intesa tra Fattorie Garofalo e Bnl Bnp Paribas per favorire l'accesso al credito delle imprese della filiera casearia del latte di bufala

di Vera Viola

(Imagoeconomica)

2' di lettura

Siglata un'intesa tra Fattorie Garofalo e Bnl Bnp Paribas per favorire l'accesso al credito delle imprese della filiera casearia del latte di bufala. La Società Fattorie Garofalo – capofila di un gruppo imprenditoriale di sette aziende agricole con tre stabilimenti produttivi con base a Capua – alleva capi bufalini in modo sostenibile, produce mozzarella di bufala campana Dop e altre specialità di latte e carne bufalina, con 475 dipendenti e un fatturato 2022 stimato di 135 milioni. Vende attraverso i grandi marchi della grande distribuzione nazionale ed internazionale e gestisce punti vendita e attività di ristorazione nel segmento del travel retail.

L'accordo – che rientra nell’ambito del “Programma Sviluppo Eccellenze del Made in Italy” della Banca – prevede una collaborazione per supportare le aziende della filiera bufalina, per lo più di piccole dimensioni e poco note all'istituto di credito, dando loro la possibilità di accedere ad un sostegno finanziario e a soluzioni corporate dedicate. La società capofila avrà il ruolo di garante nei confronti della banca in quanto fornirà analisi delle aziende e degli imprenditori. In altre parole, la capofila non fornirà garanzie bancarie, ma fornirà la propria conoscenza del fornitore derivante da un consolidato rapporto di collaborazione.

Loading...

«In questa fase di forte incremento dei prezzi delle materie prime e dell'energia – spiegano in Fattorie Garofalo – una iniezione di liquidità a vantaggio di piccole imprese agricole può aiutare a contenere i costi ed evitare forti rialzi del prezzo finale».

L'iniziativa si rivolge ai territori campano e casertano in particolare, oltre che del Basso Lazio e dell'Alta Puglia, caratterizzati da imprese di medie e piccole dimensioni, eccellenze di mercato, con un controllo completo della qualità e tracciabilità. La Banca è già entrata in contatto con i fornitori e le imprese collegate alla filiera del latte di bufala – che hanno risposto all'invito con interesse –  mettendo a disposizione credito a condizioni agevolate, prodotti a supporto dell'export e dell'apertura ai mercati internazionali.

Raffaele Garofalo, presidente di Fattorie Garofalo, commenta: «La firma del protocollo di intesa assicura ai nostri fornitori strategici condizioni privilegiate per l'accesso al credito e rafforza il rapporto sinergico che ci lega al mondo agricolo, rispondendo in pieno allo spirito delle vere filiere agroalimentari». Fattorie Garofalo destina all'estero il 54% della mozzarella di Bufala Campana Dop prodotta: le esportazioni hanno raggiunto oltre 40 Paesi.


Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti