Bilanci

Fatturato record per Giovanni Rana: nel 2020 è cresciuto del 16,3%

Il traino dalle vendite sul mercato americano, dove l'azienda ha incassato 364 milioni di dollari, il 33% in più rispetto al 2019

(IMAGOECONOMICA)

1' di lettura

Per la pasta fresca Rana il 2020 è stato un anno di grandi soddisfazioni: il bilancio appena chiuso ratifica un fatturato di 900 milioni di euro, in crescita del 16,3% rispetto al 2019.
Un ruolo fondamentale nel traino delle vendite è stato giocato dal mercato americano, dove l'azienda guidata da Gian Luca Rana ha generato, nel suo ottavo anno di presenza Oltreoceano, un fatturato pari a 364 milioni di dollari, il 33% in più rispetto al 2019.
Il gruppo veronese va avanti con il suo piano di investimenti da 65 milioni di euro: il 60% è stato destinato alla crescita degli stabilimenti italiani di San Giovanni Lupatoto (Verona) e Moretta (Cuneo), il rimanente 40% è stato investito negli Stati Uniti per il potenziamento dell'apparato produttivo e il completamento della costruzione del secondo sito produttivo a Chicago.

«Siamo molto soddisfatti per i risultati raggiunti dalla nostra squadra, perché non erano scontati in un anno, come quello appena passato, caratterizzato da incertezze - ha commentato l’ad Gian Luca Rana -. Gli ultimi otto anni ci hanno visto protagonisti di un trend di crescita dei ricavi molto significativo che sono quasi triplicati, arrivando a sfiorare il miliardo».

Loading...
Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti