ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùOltre il caso Fca- PSA

Fca cede alla brasiliana Tupy il business di componenti in ghisa

Dall’operazione il gruppo pronto a incassare 210 milioni di euro; la transazione rafforza la partnership tra Tupy e Fca; nell’accordo è prevista anche la cessione dell'ufficio di ingegneria in Italia

di Lucilla Incorvati

default onloading pic
(Afp)

Dall’operazione il gruppo pronto a incassare 210 milioni di euro; la transazione rafforza la partnership tra Tupy e Fca; nell’accordo è prevista anche la cessione dell'ufficio di ingegneria in Italia


2' di lettura

Per 210 milioni di euro Fiat Chrysler Automobiles, mediante la controllata Fca Teksid S.p.A., ha siglato un accordo per cedere il business di componenti in ghisa a Tupy, azienda brasiliana specializzata nello sviluppo e nella produzione di componenti strutturali in ghisa altamente ingegnerizzati. Con 80 anni di storia alle spalle, si tratta di un’azienda altamente tecnologica con impianti in Brasile e in Messico. Dalla cessione è escluso il ramo alluminio che rimane in Fca.

I benefici per l’acquirente. L'accordo consentirà alla Tupy di offrire soluzioni più innovative ai propri clienti attraverso practice eccellenti in termini di produzione e di R&S, rafforzando la sua presenza nei segmenti strategici dell'industria dei beni strumentali a livello mondiale ed espandendo il potenziale di crescita dei servizi di produzione e ingegneristici. Tupy potrà espandere il proprio business e puntare a ricavi pari a 1,5 miliardi di euro nel 2018 con oltre 20.000 dipendenti.

I dettagli del deal. La cessione comprende gli impianti di produzione di Teksid in Brasile, Messico, Polonia e Portogallo, oltre alla partecipazione in una joint venture in Cina, l'ufficio di ingegneria in Italia e l'ufficio vendite negli Stati Uniti. Il business di Teksid nel settore dell'alluminio non rientra nella transazione e continuerà a far parte di FCA. Il valore corrisposto da Tupy a FCA al momento del closing è pari a 210 milioni di euro, soggetto ai consueti adeguamenti del pezzo d'acquisto che verranno pagati successivamente. Inoltre, in relazione agli accordi di fornitura di lungo periodo stipulati, Tupy concederà bonus e sconti commerciali tipici del settore. L'operazione proposta è soggetta alle usuali condizioni per il closing, tra cui l'approvazione da parte dell'Antitrust.

Gli effetti dell’accordo. Teksid è riconosciuta in tutto il mondo per la qualità dei suoi prodotti e per l'eccezionale talento e la competenza tecnica dei suoi team. Tupy dunque potrà fare un importante passo per l'espansione nel mercato asiatico dalle significative opportunità di crescita e consoliderà inoltre la presenza dell'azienda nei segmenti strategici del settore dei beni strumentali a livello globale, ampliando significativamente il potenziale di crescita dei servizi di produzione, assemblaggio e ingegneristici. La transazione dovrebbe rafforzare la partnership strategica tra Tupy e FCA che, a seguito del closing, rimarrà uno dei principali clienti del nuovo gruppo risultante dall'unione di Tupy e Teksid.

L’advisor dell’operazione. Banco Morgan Stanley S.A. ha svolto il ruolo di exclusive financial advisor di Tupy, mentre J.P. Morgan ha offerto l'acquision financing all'azienda. Cleary Gottlieb Steen & Hamilton è stato il legal advisor di Tupy.

Riproduzione riservata ©
Per saperne di più

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...