STELLANTIS

Fca, l'erede della Punto sarà costruita in Polonia su piattaforma Psa

La nuova compatta di segmento B marchiata Fiat sarà prodotta probabilmente in Polonia dal 2024 su pianale Cmp

di Simonluca Pini

default onloading pic

La nuova compatta di segmento B marchiata Fiat sarà prodotta probabilmente in Polonia dal 2024 su pianale Cmp


2' di lettura

La futura compatta Fiat nascerà sulla piattaforma Cmp (Common Modular Platform) prodotta da Psa, oggi punto di partenza di modelli come Peugeot 208 e Opel Corsa. Oltre a garantire la possibilità di scegliere tra motorizzazioni tradizionali e unità completamente elettriche, l'architettura francese è la risposta ai problemi di Fca per la produzione della futura generazione di modelli compatti. La condivisione di piattaforme è uno dei punti cardine del nuovo gruppo battezzato Stellantis, realtà che sarà ufficializzata entro il primo trimestre 2020.

Segmento B su base francese
Come riportato da Automotive News Europe, Fca ha chiesto ai propri fornitori di interrompere qualsiasi attività legata a futuri modelli segmento B, comunicando che la prossima generazione di “piccole” sarà su base francese. La scelta della piattaforma transalpina apre diversi scenari sullo stabilimento di produzione ma l'ipotesi più plausibile è quella dello stabilimento polacco di Tichy, dove attualmente vengono realizzate Fiat 500 e Lancia Ypsilon. Resta aperta anche l'ipotesi Saragozza in Spagna, dove Psa produce modelli come la Opel Corsa. Molto più complessa invece la produzione in Italia, visto la conseguente necessità di un profondo aggiornamento degli impianti produttivi.

Fiat Punto su base Cmp
Quale sarà quindi il primo modello a marchio Fiat realizzata sulla piattaforma Cmp? Secondo diverse indiscrezioni l'ipotesi più probabile è l'arrivo di un'erede della Fiat Punto caratterizzata però da uno stile ispirato alla 500, diventata un vero e proprio “marchio di fabbrica” per il costruttore torinese. La scelta della piattaforma CMP garantirebbe la nascita di una Fiat Punto elettrica in aggiunta ai modelli benzina e diesel. L'arrivo della nuova Punto su base transalpina combacerà anche con la progressiva uscita di Fca dal segmento A. Nonostante oggi sia la quota di mercato più significativa per il gruppo italo americano, è stato lo stesso amministratore delegato Mike Manley a dichiarare la volontà di abbandonare il segmento delle compatte per puntare a segmenti in grado di produrre maggiori profitti. Passando alle tempistiche, una data per l'addio al segmento delle compatte potrebbe essere il 2024 ma l'emergenza Covid potrebbe cambiare le tempistiche. Il motivo è legato alla maggiore richiesta di mobilità individuale, soluzione che soprattutto nelle grandi città trova la migliore risposta proprio nelle citycar.

Baby suv Alfa su piattaforma Psa
Oltre all'erede della Punto anche il nuovo suv compatto Alfa Romeo sarà prodotto su base Psa, sul quale oggi vengono realizzati modelli come la Peugeot 2008 e l'Opel Mokka. Grazie a questa scelta anche la novità del Biscione potrà avere la sua versione 100% elettrica ma al tempo stesso i tecnici di Arese dovranno assicurarle un piacere di guida all'altezza del marchio sul cofano.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti