INDISCREZIONI

FCA potrebbe rilevare parte delle attività di Faraday Future e Seres


default onloading pic
(Bloomberg)

2' di lettura

FCA potrebbe essere interessata alle tecnologie di propulsione elettrica di alcune startup di veicoli elettrici che versano in difficolta finanziarie. A rivelarlo e il magazine americano The Verge che basa il proprio report su dichiarazioni di alcuni dipendenti di due startup statunitensi. In particolare secondo The Verge Fiat Chrysler sarebbe in trattative con Faraday Future e Seres, l'ex SF Motors di Santa Clara, nella Silicon Valley, di proprieta dei cinesi di Sokon ma nel pieno di uno stallo operativo.

I primi incontri tra i dirigenti FCA e quelli di Faraday risalirebbero ad aprile e da allora i colloqui sarebbero proseguiti arrivando alla presentazione di soluzioni concrete: a ottobre Faraday avrebbe installato le sue tecnologie di propulsione elettrica in un veicolo FCA ed eseguito delle prove su strada. Con la Seres invece i contatti sarebbero piu recenti e nati dall'invito di FCA a testare il propulsore elettrico della startup in due suoi veicoli. In una e-mail inviata ai dipendenti il 31 ottobre e raccolta da The Verge, l'AD ha inoltre sottolineato come Seres “abbia molto lavoro da fare per convertire in un contratto produttivo questa manifestazione di interesse, che riflette la crescente fiducia del costruttore nelle capacita, nelle conoscenze, nella forza e nell'attrattivita della nostra offerta”. Nessuna conferma ufficiale da FCA, come da Faraday Future, che in un comunicato precisa di non aver mai escluso la possibilità di future joint venture e potenziali partnership con altri costruttori.

Ma ora siamo fortemente focalizzati sulla consegna della nostra FF91 nel 2020. Oltre a ciò, al momento non possiamo parlare di piani di prodotto fuori di potenziali partnership.

Una parziale conferma indiretta e arrivata invece dallo stesso Ceo di FCA Manley, che durante la conference call sui risultati trimestrali del Gruppo alla domanda di un'analista sui rapporti con Tesla ha sottolineato la possibilita di produrre veicoli elettrici equipaggiati con la tecnologia di altre societa in attesa di raccogliere i frutti degli investimenti nell'elettrificazione della gamma e di poter accedere alle soluzioni sviluppate dai francesi del gruppo PSA grazie all'ormai imminente fusione.

“Saremmo aperti all'acquisto di una piattaforma skateboard di altri? Sarebbe sbagliato da parte mia dire di no” ha dichiarato Manley.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...